Chi l’ha visto, Federica Sciarelli torna su Denise Pipitone: spuntano documenti inediti

Al programma della Rai condotto da Federica Sciarelli, Chi l’ha visto verrà trattato nuovamente il famoso caso di Denise Pipitone, di cui si è parlato molto, e saranno svelati dei documenti inediti…

Chi l'ha visto Piera Maggio
Piera Maggio ‘Chi l’ha visto’ (Screenshot video)

Questa sera, mercoledì 28 aprile 2021 andrà in onda il consueto appuntamento settimanale con il programma su Rai 3, Chi L’ha visto? che ogni settimana è seguito da milioni di spettatori che si appassionano ai casi di persone scomparse misteriosamente e cercano di dare anche loro il proprio aiuto, attraverso delle segnalazioni durante la trasmissione.

Alla conduzione c’è ormai da tempo la conduttrice e giornalista Federica Sciarelli che durante ogni puntata ha il compito di raccontare nel dettaglio ciascun caso e soprattutto tenta di dare una ricostruzione più reale e verosimile dei fatti, con lo scopo di arrivare a ritrovare i cari familiari scomparsi.

Questa sera durante la trasmissione si tornerà a parlare nuovamente del caso di Denise Pipitone che è tornato alla cronaca di recente, a causa di alcune segnalazioni, e saranno svelati nuovi particolari sulla sua scomparsa, con il collegamento in studio anche di sua madre, Piera Maggio.

LEGGI ANCHE>>>Christian De Sica, l’annuncio in diretta tv fa impazzire i fan: “Lo faremo insieme”

Denise Pipitone: il caso a Chi l’ha visto?

Infatti durante la puntata di stasera, Federica Sciarelli ritornerà nuovamente sul caso di Denise Pipitone in conseguenza alla dichiarazione del presidente dell’UCRI cioè l’Unione delle Comunità Romanès in Italia che ha parlato a nome delle comunità rom in Italia, per prendere le distanze dalla vicenda.

Infatti, dalla scomparsa della piccola si è sempre parlato di un presunto coinvolgimento della comunità di rom vicino all’abitazione di Denise e si è sempre pensato che qualche membro della comunità abbia collaborato al rapimento della piccola. A tal proposito, il presidente dell’UCRI ha dichiarato: “La nostra più grande solidarietà a Piera Maggio, ma non siamo noi che rubiamo i bambini”.

Inoltre è stato anche svelato che verranno aperti nuovi documenti inediti.

LEGGI ANCHE —–> Felicissima Sera, Francesco Totti da Pio e Amedeo: una strana somiglianza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *