Denise Pipitone, il conduttore tv russo accusa Olesya: “Ha fatto tutto lei”

Grave accusa dall’emittente tv russa ad Olesya Rostova, che alla fine non si è rivelata essere Denise Pipitone. “Questo circo è colpa sua”.

Denise Pipitone non è Olesya Rostova
Denise Pipitone non è Olesya Rostova Foto dal web

Denise Pipitone, il caso del presunto ritrovamento della bambina scomparsa a settembre del 2004 si è concluso con un nulla di fatto. L’ennesimo, in una storia fatta di diversi presunti avvistamenti e di altrettante presunte omertà e falsità.

Leggi anche –> Denise, chi è Angela, la ragazza accostata alla figlia di Piera Maggio

La madre della bimba, Piera Maggio, più volte in passato ha denunciato aspetti inquietanti che riguardano questa vicenda. La donna ed i suoi cari vogliono conoscere la verità su Denise Pipitone. Perché purtroppo Olesya non è la sua figlia scomparsa. Lo ha confermato il fatto che quest’ultima appartenga ad un gruppo sanguigno diverso da quello di Denise.

Cosa che rende il test del Dna già inutile da svolgere. In tutto ciò interviene l’emittente russa che ha avuto l’esclusiva su tutto quanto avvenuto nei giorno scorsi. Olesya aveva rilasciato un appello allo scopo di ritrovare la sua vera madre, dopo essere cresciuta da orfana. E la tv ha organizzato, su questo fatto di cronaca, un vero e proprio spettacolo in grado di garantire alla stessa una audience elevatissima ed una visibilità anche dall’estero.

Leggi anche –> Federica Sciarelli sul caso Pipitone: “Vado cauta ma spero in un lieto fine”

Denise Pipitone, la spiegazione della tv russa: “Olesya e l’avvocato hanno deciso”

Foto screenshot

La cosa che ha fatto molto discutere, soprattutto qui da noi in Italia. Da più parti sono giunte accuse di insensibilità, di mancanza di rispetto nei confronti della mamma e della famiglia di Denise Pipitone in favore di un circo mediatico ingiustificabile. Il presentatore del programma televisivo in questione, dal titolo ‘Lasciali parlare’, porge adesso le proprie scuse.

Ed addossa ogni responsabilità alla stessa Olesya ed al suo avvocato. “Non non volevamo mancare di rispetto a nessuno, sono loro ad avere deciso tutto quanto”. Il messaggio è andato in onda nel corso della puntata del 7 aprile 2021 di ‘Chi l’ha Visto’.

Leggi anche –> Denise, tutta la verità sul caso: la data dell’annuncio

Il conduttore del programma russo, Dmitry Borisov, si scusa con i genitori di Denise e con tutta l’Italia. E spiega come né lui né nessun altro del suo network abbia pensato al grande risalto che la cosa avrebbe avuto nel nostro Paese.

“La giovane ci ha detto che sua madre biologica doveva trovarsi tra Russia ed Ucraina. Abbiamo indagato, contattando diverse famiglie tutte convinte che Olesya fosse figlia loro. Eravamo in attesa del test del Dna e del ritorno della giovane a Mosca. Non avevamo alcun diritto di diffondere informazioni riservate senza avere il suo consenso. Conoscere la verità è importante, noi non volevamo ferire nessuno. Tutte le decisioni le prendono Olesya ed i suoi rappresentanti legali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *