La lezione finisce in tragedia: il malore del prof si trasforma in un incubo

Il malore del prof diventa tragedia durante una lezione. Muore a 61 anni ad Abbiategrasso, in provincia di Milano, il professore dell’Istituto Alessandrini

Elisoccorso
Fonte Pixabay (credits mark1)

Per gli studenti dell’Istituto Alessandrini di Abbiategrasso, in provincia di Milano, è un giorno di lezione come gli altri quando il malore del prof diventa una tragedia.

Oggi, nella mattinata di giovedì 4 marzo, il professore e vicepreside dell’Istituto Alessandrini di Abbiategrasso in provincia di Milano è morto a seguito di un malore. Massimo Conalbi, questo il suo nome, stava tenendo la sua lezione mattutina quando ha avuto un malore che si è rivelato ben presto essere fatale.

La sorpresa, per il docente che aveva appena 61 anni, ha shockato i suoi familiari e tutto l’ambiente della scuola, dai colleghi professori ai collaboratori scolastici, ma soprattutto gli studenti.

Sono proprio loro che lo hanno visto patire per un malore e hanno chiamato i soccorsi immediatamente.

A nulla è valso il trasporto di urgenza in ospedale tramite il servizio di elisoccorso verso l’ospedale Humanitas di Rozzano.

Nei cuori di tutti coloro che varcato almeno una volta la soglia di quella scuola, resterà un vuoto enorme ed incolmabile.

LEGGI ANCHE -> Scivola sul ghiaccio durante un’escursione: tragico incidente per un 56enne

Il cordoglio per la tragedia del prof a seguito di un malore

elisoccorso
Fonte Pixabay (credits to 914310)

L’espressione di questo dolore non ha tardato ad arrivare. Studenti, collaboratori scolastici e docenti si sono stretti alla famiglia in ricordo del prof.

Anche il preside stesso, con cui il prof era solito collaborare in qualità di vicepreside, si è espresso in ricordo del collega e ha scritto e pubblicato di suo pugno un comunicato che adesso appare come primo avviso nel sito dell’Alessandrini.

Il prof. Conalbi non solo era il “vicepreside”: il suo lavoro, le sue parole e la sua esperienza erano fonte per me di ispirazione e consiglio. Era il punto di riferimento di tutti, docenti, personale scolastico e studenti; da lui passavano tutti i ragazzi, quelli che erano in ritardo così come quelli che avevano bisogno di conforto per una interrogazione andata male.

Conalbi viene descritto come una persona “buona e generosa, capace di misurare le parole, di prendere decisioni per il bene della scuola e degli alunni“.

Un abbraccio accorato quello da parte della scuola tutta, che si stringe con profondo affetto nel dolore dei familiari del professore. Siamo sicuri che il docente resterà nei cuori dei suoi studenti ancora per lungo tempo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *