Denise Pipitone, l’appello non tace: il messaggio impetuoso di Piera Maggio

Denise Pipitone è un manifesto senza età e senza tempo. Piera Maggio si indigna contro chi le punta il dito: Denise va cercata.

Denise Pipitone, la madre Piera
Denise Pipitone, la madre Piera (instagram)

Denise Pipitone va solo cercata e non sentenziata. Mamma Piera non vuole stare zitta. La sua voce tuona da vent’anni ormai e tutti siamo a conoscenza di questo straordinario impeto della signora che non tace.

Piera non vede la figlia da tantissimi anni e non si dà pace. La sua bambina è scomparsa a Mazara del Vallo nel 2003. Non si sa come e non si sa il perché. E’ sparita, come volatilizzata, da allora tutto è racchiuso nel buio assoluto.

Quanti appelli dalla sua voce rotta dalla disperazione. Quante interviste ha concluso nei vari salotti. Qualche testimonianza falsa, qualche svista su una bambina somigliante ma di fatto il nulla.

Denise Pipitone, il ricordo non attenua le speranze di ritrovarla

Denise Pipitone è sparita da quel fine estate e non di hanno più tracce. Mamma Piera non si è arresa e continua la sua battaglia anche da sola. Con l’avvento dei social, continua la sua ricerca affannosa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Piera Maggio (@missingdenisepipitone)

Ha aperto alcuni siti dove posta i suoi messaggi di continuo. Tante persone le hanno fatto sentire la piena solidarietà. Una vicenda che ancora ha dell’incredibile e tanti giri di parole non riescono a compensare il vuoto della sparizione.

La signora Maggio ha il pensiero fisso della sua creatura. Oggi sarà una splendida giovane donna forse fidanzata, o forse maturanda. Chissà se è in Italia o in quale paese è stata portata lontana dalla sua famiglia.

Non si dà pace Piera, rivuole indietro il sangue del suo sangue. L’amore aumenta di anno in anno per questa figlia sfortunata. La Maggio è convinta che Denise sia viva e vegeta e forse ora vive in un altro nucleo.

Dai social purtroppo arrivano anche delle assurde critiche nei confronti di questa mamma coraggio. Qualcuno le suggerisce di tacere e darsi pace. La rassegnazione sembra essere il consiglio che sovente le viene suggerito.

LEGGI ANCHE–>Storie Italiane, Eleonora Daniele ricorda l’immane tragedia. Il VIDEO dal fiato corto

LEGGI ANCHE–>Lutto nel campo editoriale, scompare noto scrittore: era il giorno del suo compleanno

Lei non ci sta assolutamente. Il suo operato di ricerca non va sentenziato o giudicato. La ricerca è rivolta al ritrovamento della sua bambina ora adolescente. Chi non vuole ascoltare si faccia da parte.

Piera lo sa che nella lotta non è sola. Gli amici telematici la difendono e la incoraggiano. Prima o poi avverrà di nuovo l’incontro tra madre e figlia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.