Chi l’ha visto, anticipazioni: cosa vedremo questa sera

Chi l’ha visto torna in prima serata con una nuova puntata inedita: scopriamo insieme quali saranno i casi che verranno analizzati.

Federica Sciarelli (Facebook)
La conduttrice della trasmissione Federica Sciarelli (Facebook)

Federica Sciarelli sta per tornare in studio con una nuova puntata di Chi l’ha visto, in onda tutti i mercoledì su Rai 3. La conduttrice, che da anni guida il programma, è ormai una garanzia per la Rai che ripone in lei fiducia e ammirazione.

Il pubblico la ammira e la segue con costanza, la giornalista sa come attirare l’attenzione dei telespettatori e in che modo raccontare i fatti di cronaca e attualità.

Chi l’ha visto, anticipazioni

In attesa di seguire la puntata, sul profilo social del programma sono state pubblicate le anticipazioni della serata.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Chi l’ha visto? – Rai Tre (@chilhavistoraitre)

Tra i vari casi che verranno analizzato c’è quello di Ahmed. E’ stato pubblicato un filmato al riguardo dove viene scritto che

La procura di Padova apre un’inchiesta per istigazione al suicidio, dopo il ritrovamento nel Brenta del corpo del ragazzo scomparso il 21 aprile. Disposta l’autopsia a chiarire le cause della morte del 15enne. Esaminato anche il suo cellulare, ritrovato la sera stessa da una persona rintracciata dagli inquirenti. Qualcuno ha informazioni utili alle indagini?

Un altro caso che sarà discusso è quello del signore Mario, un sessantenne scomparso qualche giorno fa di cui si sono perse le tracce. Poi ancora il giallo di Liliana Resinovich, sui social c’è scritto che

Comunicato del procuratore capo di Trieste, Antonio De Nicolo, sull’esito della perizia sulle scarpe. I residui vegetali trovati sulle suole sono compatibili con il terriccio dell’area. “In particolare quello della scarpa destra”, plausibile sia stato raccolto “sul lastricato pedonale che costeggia l’ultimo tratto di via Weiss prima dell’imbocco al sito”. “Per completezza si aggiunge che le specie rinvenute nel boschetto”, conclude il procuratore, “sono compatibili con altri siti presenti nel comprensorio di San Giovanni, ma anche con altri siti urbani di Trieste. Tuttavia, Ia combinazione dei frammerrii vegetali e di suolo ritrovati costituiscono un elemento di unicità.

LEGGI ANCHE—>Test della personalità, scopri qual è il tuo vero carattere grazie a tre immagini

LEGGI ANCHE—>Incidente stradale, anziano investito da un furgone. Le sue attuali condizioni

Ci saranno poi ulteriori segnalazioni che ogni mercoledì vengono fatte in diretta da parte della conduttrice, sempre pronta ad aiuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.