Coppa d’Africa, tragedia fuori dall’impianto: ci sono diverse vittime. Cosa è successo

Dramma poco prima di una partita della Coppa d’Africa. A seguito di scontri e tafferugli molte persone hanno perso la vita. Decine i feriti. Ecco cosa è accaduto.

Coppa d'Africa feriti (Facebook)
Feriti fuori dallo stadio (Facebook)

Tragedia poco prima del fischio di inizio di una delle partite valevole per l’accesso agli ottavi di finale della manifestazione africana. Secondo fonti locali, l’incidente sarebbe nato dal tentativo di superare i varchi di ingresso da parte di decine di migliaia di tifosi.

Come nel resto del mondo, anche nel continente sono in corso misure restrittive per motivi legati al Covid, e sebbene lo stadio avesse una capienza di circa 60.000 persone, solo all’80% si era data la possibilità di accedere per motivi sanitari.

Ciò ha scatenato la rabbia e il nervosismo degli appassionati assiepati fuori dall’impianto, che hanno tentato in ogni modo di accedere. Nonostante l’intervento di forze dell’ordine e soccorritori, al momento il tragico bilancio è di almeno 8 morti e 50 feriti, alcuni dei quali in condizioni disperate.

E’ successo ieri sera, poco prima di uno degli incontri decisivi della famosa Coppa d’Africa, l’evento sportivo dedicato alle nazionali africane iscritte alla CAF, la Confederation Africaine de Football.

Coppa d’Africa: dramma fuori dallo stadio, aumenta il numero delle vittime

Ieri si stava per disputare la partita tra il Camerun e la sorpresa del torneo, le Isole Comore, quando, pochi minuti prima dell’inizio, circa 50.000 tifosi hanno cercato di assistere al match, poi vinto dai padroni di casa per 2 a 1.

Le persone si sono scagliate contro i tornelli, sfondandoli e cercando di entrare e durante quei minuti concitati molti sono rimasti schiacciati o feriti. Purtroppo il bilancio è destinato a salire, secondo i medici delle strutture sanitarie vicine allo stadio Olembe di Yaounde, luogo della tragedia.

Leggi anche –> Uomini e donne, Ida Platano mostra il décolleté in diretta: “Ravviva il fuoco della tua vita”

Leggi anche –> Vecchie lire, se trovate queste a casa potete sorridere: possono valere una fortuna

Nel frattempo la CAF ha rilasciato un comunicato ufficiale, spiegando di aver dato il via alle indagini: “La CAF sta attualmente indagando sulla situazione e sta cercando di ottenere maggiori dettagli su quanto accaduto. Siamo in costante comunicazione con il governo del Camerun e il Comitato Organizzatore Locale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.