Maria Pia Calzone distrutta dal dolore, “Non è accettabile”: che è accaduto

Ci sono cose che non riusciamo a metabolizzare, ad accogliere. Ed è quello che sta accadendo a Maria Pia Calzone dopo un terribile dramma.

L’attrice originaria di Benevento è sconvolta, come tanti altri, dopo avere appreso quella che è una tragica notizia. E la sua reazione commuove tantissimo.

Maria Pia Calzone
Maria Pia Calzone Foto da Instagram

Il riferimento è alla prematura scomparsa di Libero De Rienzo, rinomato attore ed anche regista e sceneggiatore, scomparso a soli 44 anni di vita.

Nella giornata del 16 luglio De Rienzo, originario di Napoli, è stato trovato morto in casa sua a Roma da un amico. Questi aveva provato a mettersi in contatto con lui, ma invano.

Poi ecco avvenire la tragica scoperta. Che ha lanciato tutti nella più profonda disperazione, in particolar modo la moglie Marcella Mosca, anch’ella sceneggiatrice, ed i loro bambini di 2 e 6 anni. I figli di Libero De Rienzo che ora non hanno più un padre.

Leggi anche –> Immobile festeggia la sua dolce metà. La dedica sul web: “Sei speciale”

Libero De Rienzo morto, la Calzone è basita

Sono tantissimi i messaggi di cordoglio giunti in queste ore dai social network. In numerosi interpreti del cinema italiano hanno voluto lasciare un ricordo per Libero De Rienzo, che in passato vinse anche il David di Donatello.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Maria Pia Calzone (@mariapiacalzone)

Inoltre assai favorevoli erano anche i pareri della critica nei suoi confronti. A stroncarlo pare sia stato un improvviso attacco di cuore, ma una autopsia dovrà svelare la verità su tutto ciò.

Leggi anche –> Panariello, dedica commovente ai fans: “Mi siete mancati come l’aria”

Non regge invece alcuna ipotesi riguardo ad una presunta, cattiva condotta di De Rienzo. Lui era una persona sana e che conduceva una vita normale ed equilibrata, senza alcun stravolgimento di nessun tipo.

E Maria Pia Calzone, che lo conosceva, è basita. Lei scrive queste parole in memoria del bravissimo collega che non c’è più:

“Non è mai accettabile, ma, a volte, di più. La tua verbosissima gente oggi è muta”

Segno che la morte è difficile da accettare, quando colpisce in determinate situazioni. Ma purtroppo non resta altro da fare, ed aspettare che il ricordo diventi agrodolce nostalgia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *