La Compagnia del Cigno, le anticipazioni: Teoman ha un piano malvagio

Ne ‘La Compagnia del Cigno’ emergono quelle che sono le vere intenzioni di Teoman Kayà. A causa sua in diversi soffriranno.

La Compagnia del Cigno, la seconda stagione è tornata e desta grande curiosità quello che avverrà a Teoman Kayà, personaggio al quale presta il volto l’attore turco Mehmet Günsür. Stiamo parlando di un uomo – all’interno della fiction – che intende dimostrare di essere cambiato.

La Compagnia del Cigno anticipazioni Foto dal web
La Compagnia del Cigno anticipazioni Foto dal web

Questa è l’impressione che cerca di dare nel Conservatorio dove aveva studiato da ragazzo, nonostante qualcuno diffidi di lui. Tra questi il figlio, con il quale il protagonista de ‘La Compagnia del Cigno’ non si parla più, oltre a Luca Marioni, che di Teoman non si fida.

Leggi anche –> Storie Italiane, addio a Eleonora Daniele: a sostituirla una nota attrice

Lì nel conservatorio lo stesso Teoman reincontra proprio Luca, Gabriella ed Irene (interpretata da Anna Valle). Tutti loro avevano studiato insieme da ragazzi in quel conservatorio. Loro tre sono poi rimasti lì diventando insegnanti di musica, mentre Teoman ha intrapreso la professione di direttore d’orchestra e ha visitato i più prestigiosi teatri di tutto il mondo.

Leggi anche –> Il Segreto, le anticipazioni, finale da horror tra i protagonisti: la resa dei conti

La Compagnia del Cigno, Teoman è un personaggio negativo

Foto dal web

In realtà appare fin troppo evidente come Kayà abbia il dente avvelenato proprio con Marioni, per il fatto che lui si sia messo con Irene. Lei era la donna con la quale Teoman aveva avuto una relazione in precedenza, prima che nascesse qualcosa poi proprio tra Irene e Luca. Kayà si sente tradito e la sua intenzione è quella di vendicarsi.

Leggi anche –> Isola dei famosi, ex naufraga svela chi vincerà: lo spoiler inaspettato

Mehmet Günsür, parlando del personaggio al quale presta le proprie fattezze, conferma in una intervista a ‘Telepiù’ come Kayà sia un antagonista, un cattivo. Il cui ruolo verrà reso anche più appassionante da alcuni problemi di salute, che lo spingeranno a fare delle cose altrimenti improbabili.

Come a dire che Kayà è un pratica un personaggio che non ha nulla da perdere. Una caratteristica che è propria della classifica figura del cattivo. E nella fiction sembra che il male di cui soffra sia qualcosa di molto serio e pericoloso, dal quale non sembra esserci via di uscita.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *