Valeria Fabrizi, che gaffe in tv! La frase ‘razzista’ scatena la bufera VIDEO

Da parte di Valeria Fabrizi avviene uno scivolone che ha fatto molto discutere gli utenti sui social network dopo quanto avvenuto in diretta.

Valeria Fabrizi
Valeria Fabrizi Foto dal web

Valeria Fabrizi, nel corso della sua partecipazione a ‘Da noi…a ruota libera’, ha dato adito a non poche polemiche. Tutta colpa di una frase esclamata mentre la diretta interessata commentava una sua foto del passato, assieme alla conduttrice Francesca Fialdini.

Leggi anche –> Domenica In, Mara Venier accoglie Belen in studio: le parole al veleno sull’ex

Quest’ultima stava mostrando una immagine risalente ad alcuni decenni fa, in cui una giovane Valeria Fabrizi faceva la propria apparizione sorridente accanto al marito, Tata Giacobetti. I due sono stati sposati dal 1964 al 2 dicembre 1988, giorno in cui il membro del Quartetto Cetra morì.

Lei è nota per avere interpretato il ruolo di Suor Costanza in ‘Che Dio ci aiuti’. E nel parlare di questo scatto, l’attrice classe 1936 afferma che non le piace come appare. La Fialdini le chiede come mai e lei risponde flemmatica: “Sembro una negra, una di colore”.

Leggi anche –> A un passo dal cielo, lo spoiler sulla prossima stagione: succede di tutto

Valeria Fabrizi, il peccato veniale di ‘Suor Costanza’

Parole alle quali la stessa Fialdini cerca di metterci una pezza. “Non ci sarebbe nulla di male, sarebbe una rappresentazione bellissima di te stessa”. Ma la frittata è fatta. Difatti sui social network si è parlato dello scivolone dell’anziana attrice, nota per il suo carattere forte

E comunque queste affermazioni appaiono in maniera evidente come un qualcosa di involontario. Un qualcosa detto senza volere ledere la sensibilità altrui. Difatti, se il termine ‘negro’ viene ritenuto nell’ottica di una accezione negativa, poi la Fabrizi si è corretta parlando del sembrare “una ragazza di colore”.

Leggi anche –> Domenica In, Mara Maionchi celebra la Ventura: come l’ha presa la Venier

Il che rappresenta la terminologia più appropriata per parlare di differenze fisiche dettate dal semplice colore della pelle. Insomma, alla fine il pubblico perdona Suor Costanza per questo scivolone. Del resto si intuisce quando una persona si esprime in termini offensivi e quando invece il tutto è da ricondurre ad un qualcosa di involontario, come in questo caso.

Foto screenshot

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *