Un passo dal cielo, lo spoiler sulla prossima stagione: succede di tutto

La fiction ‘A un passo dal cielo’ è destinata a svelare altre sorprese, come svela l’attore principale, Daniele Liotti. “Vedrete”.

A un passo dal cielo
A un passo dal cielo Foto dal web

‘A un passo da cielo’, dopo cinque stagioni la fiction risulta ancora molto seguita. E Daniele Liotti, che ne è il protagonista, fa sapere che avverrà qualcosa di grosso in quella che è la sesta iterazione della produzione Rai. Si comincia il 1° aprile 2021, con l’ispettore capo della Forestale, Francesco Neri – il personaggio interpretato proprio da Liotti – che vedrà stravolta la propria esistenza.

Leggi anche –> Domenica In, Mara Maionchi celebra la Ventura: come l’ha presa la Venier

Lo ha svelato proprio l’attore nel corso della sua partecipazione a ‘Da Noi…a ruota libera’, il programma condotto da Francesca Fialdini la domenica pomeriggio. Già di per sé non è che il personaggio non avesse dovuto attraversare diverse peripezie. Ma nel suo futuro ne dovranno ancora capitare tante, come svela Daniele Liotti.

Il quale si dice “onorato di avere potuto dare vita ad una figura simile, in questo periodo. Infatti vedrete un uomo che non perderà mai la speranza ed il desiderio di ripartire”. La recitazione in questa produzione Rai è risultata molto importante per Liotti, che si era ritrovato sul set proprio dopo la fine del lockdown.

Leggi anche –> Màkari, l’indiscrezione dell’attrice incuriosisce: “Come Montalbano”

Un passo dal cielo, Daniele Liotti e l’importanza di sentirsi liberi

Foto screenshot

Una situazione mai vissuta prima e che aveva creato estraneità ed alienazione in lui come in tutti noi. Fare ritorno in mezzo alle montagne, che rappresentano la principale location di ‘A un passo dal cielo’ è stato come una liberazione. Come assaporare una libertà mai provata prima.

Leggi anche –> Una Vita, lo spoiler lascia a bocca aperta: nasce un amore proibito

In generale è la professione di attore ad avere dato al 49enne romano una sensazione di libertà che non è propria a tutti. “E pensare che mio padre voleva che facessi l’avvocato, ma lasciai dopo soli tre esami”. Lui disse al genitore che non aveva intenzione di prendere ‘il pezzo di carta’ solo per dare al papà un pretesto per esibirlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *