Grande Fratello, la concorrente si è impiccata: la morte sconvolge tutti

Aveva preso parte al ‘Grande Fratello’, l’hanno trovata così. Si indaga ma il marito della vittima è certo che questo non sia un caso di suicidio.

Grande Fratello Miriam Rivera
Mistero sulla morte di Miriam Rivera che partecipò al Grande Fratello Australia Foto dal web

Essere una modella di successo e partecipare al ‘Grande Fratello’ sfruttando la propria popolarità. Questo fece Miriam Rivera, bellissima modella di nazionalità messicana divenuta molto famosa in Australia per via del suo lavoro. La donna era riuscita a farsi un nome da quelle parti grazie a sfilate ed eventi del genere. Ma un giorno suo marito ha dato l’allarme e le autorità l’hanno trovata priva di vita, impiccata a 38 anni nella sua casa di Città del Messico.

Leggi anche –> La vita e la morte di Cristiana, la moglie di Paolo Barrichello

L’uomo sin da allora nutre il forte sospetto che Miriam sia stata uccisa da qualcuno. Qualcuno che ne ha poi simulato  il suicidio. Tra l’altro questa sua convinzione è alimentata da diverse minacce di morte giunte ad opera di ignoti. La polizia locale sta ancora conducendo le indagini ma il caso viene trattato proprio come suicidio. E dopo oltre un anno di distanza (il corpo della ex partecipante del Grande Fratello venne ritrovato l’11 agosto 2019, n.d.r.) non sembrano esserci dei progressi.

Leggi anche –> Al Bano Carrisi e il Coronavirus: la morte che ha sconvolto Cellino San Marco

Grande Fratello, Miriam Rivera era molto nota: la sua morte è un mistero

Tra l’altro il corpo è stato cremato, questo quindi non permette lo svolgimento di ulteriori esami autoptici. Che avrebbero potuto rivelarsi utili magari per scovare ulteriori indizi. Miriam Rivera, che era molto conosciuta anche in patria, deteneva anche un primato singolare. Lei era la prima trans a partecipare ad un reality show di un altro Paese.

Leggi anche –> Edoardo Vianello, il ricordo della figlia scomparsa: “Nemmeno l’ultimo saluto”

Sempre il marito ritiene che sua moglie sia stata uccisa come ritorsione per essersi rifiutata di far parte di qualcosa di terribile. L’uomo aveva comunicato agli inquirenti di avere sentito Miriam circa due ore prima della morte. Lui si trovava lontano da lei: era a New York per affari. Ma rende noto che la donna non si sentiva bene e che avrebbe avuto bisogno di un consulto urgente in ospedale. Pochissimo dopo infine è avvenuta la tragedia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *