Allarme dallo spazio: cosa è precipitato nell’oceano? La situazione

Una notizia a dir poco sorprendente: precipitato dallo spazio un oggetto interstellare. Di cosa si tratta? Scopriamolo.

allarme spazio oceano
Veduta dallo spazio (Foto da Pixabay)

Tutte le notizie che provengono dallo spazio si portano dietro un fascino indiscusso. Probabilmente perché ciò che accade al di sopra del nostro naso resta, ad oggi, un mistero di non facile interpretazione.

Stando a quanto emerso dagli scienziati sarebbe caduto uno strano oggetto nell’Oceano Pacifico. Ma esattamente di che cosa si tratta? Ad oggi resta ancora un enorme mistero, anche se qualcosa si sta smuovendo.

Caduto dallo spazio un oggetto interstellare. È giunto il momento di andare a recuperarlo nell’oceano. I particolari

Occorre fare un salto indietro nel tempo al 2014, quando venne avvistato per la prima volta un oggetto in caduta libera dallo spazio. Luogo di atterraggio: l’Oceano Pacifico. Oggi gli scienziati si dicono pronti a recuperare ed esaminare il contenuto.

allarme spazio oceano
Oggetto dallo spazio (Foto da Pixabay)

L’incredibile scoperta è stata condotta e portata avanti da due scienziati di Harvard: il professore Avi Loeb e il suo studente Amir Sirai. I due hanno studiato dettagliatamente la traiettoria dell’oggetto e hanno stimato possa essere grande circa 50 centimetri.

Quanto è emerso ha dell’incredibile, perché secondo i due studiosi la sua provenienza lo vede lontano, o meglio fuori dal Sistema Solare. Questo dettaglio apre le porte a qualcosa di sensazione e di nuovo per la comunità scientifica. Cosa si propone di fare?

Il recupero dell’oggetto non sarà una cosa da poco, in quanto occorre organizzare una missione sottomarina. Di difficile interpretazione sarà anche individuare il punto esatto in cui l’oggetto si trova al momento. Si ritiene che possa localizzarsi in un raggio di 10 km dalle coste della Papua Nuova Guinea.

LEGGI ANCHE –> Occhio di gatto: l’enorme e spettacolare nebulosa presente nello spazio

LEGGI ANCHE –> Bill Gates e company uniti per la caccia al tesoro: presa di mira la Groenlandia

In ogni caso, il punto esatto non verrà mai diffuso per ragioni di sicurezza. Non è la prima volta che ci si imbatte in una scoperta del genere. Altri due oggetti non identificati risalgono al 2017 e al 2019. Occorre attendere i prossimi sviluppi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.