Emergenza acqua frizzante: nei supermercati non si trova. La situazione

In questa estate 2022 sono tante le emergenze che abbiamo affrontato, compresa quella della mancanza di acqua frizzante, data la carenza di anidride carbonica.

Acqua frizzante supermercati Torino nuovi lotti
(Ludger Aundrup – Pixabay)

L’acqua frizzante scarseggia, anzi, in alcune città è completamente finita sugli scaffali dei supermercati. A Torino, ad esempio, si compra ormai soltanto acqua naturale e gli amanti delle bollicine hanno dovuto riassestare i propri gusti e le proprie preferenze in fatto di acqua in bottiglia.

A lanciare l’allarme riguardo alla carenza di anidride carbonica, dovuta all’aumento dei costi di produzione e trasporto conseguenti allo scoppio della guerra tra Russia e Ucraina, è stata per prima la Sant’Anna. Dopodiché, molte aziende si sono accodate nel denunciare questa carenza. E anche come non valga più la pena produrre anidride carbonica dati i costi esorbitanti. Ma le cose stanno per cambiare? Che, al fianco della diminuzione dei prezzi dei carburanti, anche la produzione di bollicine possa tornare al top?

Novità per l’acqua frizzante: se ne vedono tornare bottiglie nei supermercati

Fortuna che la situazione sta pian piano migliorando. In particolare, infatti, sembra che i tir stiano rifornendo i supermercati torinesi dopo un primo momento di crisi. L’allarme lanciato da Alberto Bertone, dunque, amministratore delegato della società Sant’Anna, sta rientrando. La preoccupazione rispetto alla carenza di anidride carbonica, oltre che rispetto all’acqua frizzante, aveva suscitato incertezza anche riguardo alle bibite gassate.

Acqua frizzante rifornimenti supermercati
(Anrita – Pixabay)

Queste ultime, tuttavia, non sembrano ancora aver subito perdite: sugli scaffali dei supermercati non sono mai mancate e, ora che anche l’acqua frizzante sta ricomparendo, chi ama le bibite gassate può tirare un sospiro di sollievo.

LEGGI ANCHE -> Nubifragi o caldo africano? Cosa ci attenderà in questo mese di agosto.

LEGGI ANCHE -> Vacanze, esodo di agosto: traffico intenso. I giorni da bollino rosso e nero.

Oltre ai problemi relative alle bollicine in sé e per sé, a Torino hanno dovuto fronteggiare anche un altro inconveniente. Dai pochi lotti di acqua minerale frizzante presenti nei punti vendita del capoluogo piemontese, infatti, ne sono stati ritirati alcuni a causa di una contaminazione da stafilococco. L’acqua frizzante, insomma, se la sta vedendo brutta durante questo 2022… o almeno, così è stato finora!