Buono benzina su WhatsApp: attenti alla pericolosa con sms

Scopriamo come funziona la nuova truffa del buono benzina. Tutti i dettagli sul raggiro che sta circolando vertiginosamente su WhatsApp.

Buono benzina WhatsApp pericolosa truffa messaggio
Chat su smartphone (Foto Pixabay.com)

Molte persone sono ancora oggi vittime di truffe. In particolare i malfattori sfruttano la rete internet per mettere in atto il cosiddetto phishing. Si tratta di un tipo di truffa informatica che viene compiuta solitamente attraverso SMS o email.

Grazie a dei messaggi contenenti immagini contraffatte di banche o aziende di commercio elettronico i truffatori invitano i destinatari a fornire loro delle informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso giustificando la richiesta in varie maniere.

Una volta convinte le vittime raggiungono il loro obiettivo, in diversi casi quello svuotare i loro conti. Per questa ragione è necessario stare attenti. Anche gli istituti bancari e le poste stanno sensibilizzando i propri clienti riguardo il phishing spiegando come evitare di essere truffati dai malintenzionati.

Buono benzina su WhatsApp, attenzione alla truffa: tutto quello che c’è da sapere

Questi ultimi purtroppo non hanno affatto intenzione di desistere e, anzi, si sono messi all’opera in un altro genere di raggiro, chiamato “truffa del buono benzina“. Questo inganno, divenuto virale, consiste in un messaggio che arriva tramite WhatsApp.

Buono benzina WhatsApp pericolosa truffa messaggio
Chat su smartphone (Foto Pixabay.com)

I truffatori stanno sfruttando un momento difficile per molti italiani causato dal caro carburante. Infatti i prezzi dei carburanti da qualche mese sono letteralmente impennati.

Così diverse persone in difficoltà finiscono vittime di questo raggiro messo in atto in questa maniera. I malfattori inviano su WhatsApp un messaggio che promette un buono da 100 euro da spendere alle pompe di benzina.

Riguardo questa truffa, Lillo Vizzini ha dichiarato.

Alcuni cittadini hanno già chiamato lo sportello Federconsumatori di Palermo per segnalare l’anomalo messaggio ricevuto via WhatsApp – ha dichiarato -. Naturalmente il buono non esiste. La truffa era già stata segnalata dal sito Bufale.net.

Il messaggio ricevuto dagli utenti recita così.

Da oggi tutte le stazioni regaleranno 10.000 buoni benzina da 100 euro per protesta contro il Governo e la guerra. Qui sotto è spiegato come ricevere il buono, prima che finiscono.

LEGGI ANCHE —> Virus o batterio: la località marina protagonista dei malori. Il timore dei turisti

LEGGI ANCHE —> Brutta avventura per un bagnate, disperso in mare è salvo grazie ad un tronco: i fatti

Quindi arriva il link. Vizzini ha spiegato.

Se si clicca sul link per ottenere il buono, si viene dirottati su una scheda da compilare con tante informazioni personali. La stessa tecnica è utilizzata, stavolta, tramite un sms che sembra pervenire dal Ministero della Salute per informare che il green pass è stato clonato e induce, attraverso il link, a scaricare il nuovo.