Willy Monteiro giustizia è fatta, I fratelli Bianchi straziati dalla condanna: urla e crollo totale

Willy Monteiro ha avuto finalmente giustizia, ancora si odono le urla di disperazione dei due omicidi senza pietà dal carcere.

Willy Monteiro vittima
Willy Monteiro (instagram)

Un’infamia spaventosa ai danni di un povero ragazzo indifeso. Willy Monteiro subì un’aggressione spaventosa da parte dei fratelli Bianchi. Due energumeni che usavano una forza spaventosa con chiunque intralciasse il loro cammino. Marco e Gabriele Bianchi hanno avuto l’ergastolo.

La notizia ha fatto esultare gli amici e i familiari del giovane ragazzo di origini capoverdiane. Un’adolescente tranquillo con un grande senso per l’amicizia. Tenero. sempre sorridente, ha pagato caro il suo fare giovale e pacifico. E’ morto per onorare l’amico.

Voleva solo sedare una discussione, che male c’era? Le scaramucce accadono nella gioventù e Willy non ci ha pensato due volte e si è intromesso. Arrivano i fratelli tenebrosi con i loro kili di muscoli a impostare tutta la loro malvagità contro un ragazzino inerme e filiforme.

Willy Monteiro, violenta reazione dei fratelli Bianchi: la sentenza ha punito a vita la barbara esecuzione

La sentenza finale non poteva essere diversa. Tutti i genitori d’Italia hanno gridato alla gioia per la severa punizione nei confronti dei due carnefici. Loro invece dal carcere gridavano per lo strazio e la disperazione di stare chiusi tra quattro mura per colpa dell’ergastolo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mauro Salza (@maurosalza68)

Marco e Gabriele, tatuati e super palestrati. Sguardi agghiaccianti verso chi attraversava la loro strada. Punitori e massacratori senza scrupoli verso chiunque. Una forza sfoderata anche con un vecchio con il bastone se solo qualcuno ne avesse fatto richiesta.

Due ragazzi aitanti che facevano parte dei “cattivi”. Loro erano conosciuti così da tutti e quella sera nessuno li fermò. Cosa mai poteva combinare Willy così dolce ed esile? prenderlo di mira e massacrarlo fino allo sfinimento. Questo fa di una persona un uomo?

Approfittare del debole per farsi grande, ma agli occhi di chi? Quella sera terribile sono loro i veri colpevoli, ma anche gli sguardi di chi ha osservato lo scenario orribile con un ghigno di soddisfazione. Chi non è intervenuto ha la coscienza sporca come i fratelli Bianchi.

LEGGI ANCHE–>Bar costretto a chiudere per mancanza di personale. I gestori: “Nessuno risponde all’annuncio”. I dettagli

LEGGI ANCHE –> Incidente sul lavoro, operaio travolto da un muletto. Una tragedia. I dettagli

Inutile le urla che provengono dalla loro prigione, non ci sono parole per chi commette un delitto del genere. Portare in fin di vita, fino all’ultimo respiro un semplice ragazzo il cui orientamento era placido e sereno e con un’altezza morale indiscutibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.