Cancro al fegato, rivoluzione nella ricerca: un vaccino la soluzione del futuro

Il cancro al fegato potrebbe avere una cura efficace. La medicina sta avanzando l’ipotesi di una soluzione breve termine per i pazienti.

Cancro, vaccino, soluzione
cancro, vaccino (pixabay)

Il cancro potrebbe avere le ore contate. Gli scienziati sentono di avere intrapreso la giusta strada per una delle malattie che affligge le varie popolazioni: il tumore al fegato. La patologia terribile potrebbe essere ad un varco.

Gli studiosi non prendono pausa nella ricerca. La continua messa in opera di interventi mirati alla totale guarigione è sempre in atto. Lo studio è meticoloso e veritiero e si avvale di alta tecnologia nei laboratori.

Il cancro al fegato fa spavento solo a nominarlo. Molti pazienti sono stati coinvolti in questa forma, il più delle volte, letale. E’ una delle torture più grandi sottoporsi a chemioterapie devastanti anche se utili.

Cancro al fegato, nuove sperimentazioni nei centri medici

La ricerca nei laboratori di Trieste ha reso noto una nuova documentazione. Si tratta della nascita di un nuovo farmaco che potrebbe risultare molto efficace per contrastare l’avanzate del terribile male.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Comitato IMI Onlus (@comitato_imi)

Il suo nome è 5-azacitidina che potrebbe risultare una soluzione ottimale contro la malattia al fegato. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista “Cancers”.

Il farmaco in questione è usato per la cura di alcune malattie del sangue. Lo studio recente lo porta ad avvalorare la tesi di cura anche contro alcuni tumori solidi, come il carcinoma epatocellulare.

La sperimentazione ha ancora tanta strada in salita. L’efficacia del farmaco ha dato ottimi risultati per le prime cure di contrasto. Un buon successo e una speranza nuova per i pazienti affetti dal male, speriamo ancora per poco, incurabile.

L’Italia è all’avanguardia e non smette di impegnarsi nella diagnosi precoce e nella cura preventiva. Oltre a la 5-azacitidina, il Sud Italia si è fatta artefice di un traguardo raggiunto al Pascale di Napoli.

L’ospedale oncologico, all’avanguardia del settore tumorale, ha intrapreso la strada del vaccino per i malati di cancro. Una scoperta sensazionale che ha portato avanti la sperimentazione del primo vaccino.

LEGGI ANCHE–>Labirintite, i rimedi naturali per alleviare i sintomi. I dettagli

LEGGI ANCHE–>Crede per anni di avere il morbo di Alzheimer: poi l’inaspettata scoperta e la svolta

Il farmaco Hepavac è stato somministrato ai pazienti affetti dal tumore epatico. I successi sono stati molto incoraggianti e presto ci saranno ulteriori sviluppi. Il team di ricercatori ha avuto anche il plauso della scienza.

Tutto è stato fatta presa visione e descritto nella rivista rivista Clinical Cancer Research dell’American Association for Cancer Research.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.