Italia, maxi arresto per narcotraffico e riciclaggio con opere d’arte. I dettagli

Italia, andato a buon fine un maxi arresto per narcotraffico e riciclaggio con opere d’arte. Messi i sigilli ad una galleria in Olanda. I dettagli del caso.

arresto narcotraffico riciclaggio
Uomo in arresto (Foto da Pixabay)

Si servivano dell’acquisto di opere d’arte per i loro affari di narcotraffico. Smascherata una banda di oltre persone adesso in stato di custodia cautelare. La maxi operazione è stata portata avanti e coordinata da Dda di Milano.

Non è coinvolto solo il nostro Paese: gli altri Stati interessati sono l’Olanda, la Lituania e la Spagna. Sottoposta a sequestro una prestigiosa galleria d’arte moderna di Amsterdam nella quale sono state trovate le false fatturazioni con cui venivano riciclati i proventi del narcotraffico.

Narcotraffico e riciclaggio con opere d’arte: arrestati in Italia e all’estero oltre 30 persone

La complessa operazione è iniziata nel settembre 2019 e ha visto in coinvolgimento e il supporto di numerose organizzazioni quali l’Europol, la Direzione Centrale Servizi Antidroga e l’Unità Specializzata Antidroga della Squadra Mobile della Questura di Milano.

arresto narcotraffico riciclaggio
Poliziotto (Foto da Pixabay)

Dopo aver scoperto e tenuto sotto controllo un piccolo nucleo nel milanese è stato possibile estendere il giro a due broker internazionali coinvolti nel narcotraffico internazionale. I due erano collegati alla criminalità organizzata in Campania, Puglia e Albania.

Come detto in precedenza sono stati arrestati 31 membri dell’organizzazione e sottoposti a fermo. Le persone coinvolte sono accusate di associazione a delinquere, traffico e droga e affiliazione con la criminalità organizzata.

Chiusa una nota Galleria d’Arte di Amsterdam che veniva utilizzata come luogo sicuro per nascondere la finte fatture utilizzate per l’acquisto dei quadri e delle opere d’arte. Era questa la modalità adoperata per riciclare il denaro del narcotraffico.

La maxi operazione d’arresto è stata portata avanti dalla Polizia di Stato sotto il coordinamento della Dda di Milano. Grazie alle indagini condotte dalla PM Silvia Bonardi si è giunti anche alla perquisizione di altre 50 possibili persone coinvolte.

LEGGI ANCHE –> Cisgiordania, uccisa giornalista di Al Jazeera: scambio di accuse tra israeliani e palestinesi

LEGGI ANCHE –> Tragico incidente sulla A4, scontro tra furgone e auto: drammatico bilancio

Non ci resta che attendere quelli che saranno i prossimi sviluppi del caso. In corso ancora indagini da parte delle Forze dell’ordine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.