Dramma della solitudine, famiglia trovata morta in casa: l’autopsia svela la terribile verità

Dramma della solitudine, famiglia trovata morta in casa dopo mesi. L’autopsia svela la terribile verità: cosa è accaduto. Tutti i dettagli.

Dramma solitudine famiglia trovata morta casa autopsia
Carabinieri (Foto Pixabay.com)

Dramma della solitudine nel borgo di Santa Croce, a Macerata. Alcuni mesi fa sono stati ritrovati all’interno della villetta in cui abitavano i corpi senza vita di Eros Canullo, di sua moglie, Angela Maria Moretti, e del loro figlio, Alessandro. Dallo scorso 6 settembre, giorno del ritrovamento dei cadaveri, gli investigatori sono al lavoro per cercare di ricostruire la tragica vicenda.

Il padre, 80enne ex imprenditore, badava alla moglie, costretta al letto a causa di un ictus che l’aveva colpita nel settembre del 2020, e al figlio 54enne, rimasto invalido a seguito di un incidente stradale accaduto diversi anni prima.

La famiglia si era allontanata da parenti e amici isolandosi sempre di più. I sanitari e un amico, visto lo stato di degrado della casa, avevano deciso di segnalare la situazione di grave disagio familiare. Nel corso della scorsa estate l’80enne aveva scelto di vendere quella abitazione e si era rivolto a un’agenzia. Dopodiché era calato il silenzio.

Dramma della solitudine, famiglia trovata morta in casa dopo mesi: i terribili risultati dell’autopsia

Così i lavoratori dell’agenzia avevano deciso di rivolgersi ai carabinieri per provare ritrovare la famiglia, dato che nessuno di loro rispondeva alle telefonate. Lo scorso 5 agosto le forze dell’ordine avevano citofonato alla villetta, ma nessuno aveva risposto.

Dramma solitudine famiglia trovata morta casa autopsia
Carabinieri (Foto Pixabay.com)

Qualcuno aveva raccontato che la famiglia di solito si recava al mare per trascorrere l’estate. A quel punto le ricerche non proseguirono fino a quando a inizio settembre furono scoperti dentro l’abitazione i tre corpi in avanzato stato di decomposizione.

I tre cadaveri furono trovati a seguito dell’allarme dato da una delle sorelle di Angela Maria che aveva provato per settimane a mettersi in contatto con la sorella.

Grazie alle autopsie, gli esperti della Procura hanno ricostruito che a uccidere il padre è stato un malore improvviso occorsogli nel bagno della casa, fra la fine di giugno e l’inizio di luglio.

LEGGI ANCHE —> Peste suina, scatta l’allerta a Roma: nuovi contagi. Scoperta l’origine del virus

LEGGI ANCHE —> Terremoto in Italia: nuovo sciame sismico, attimi di paura. Gente in strada. Gli aggiornamenti

La moglie e il figlio invece potrebbero essere deceduti per inedia, morti, giorni dopo, di fame e sete. La Procura dovrà adesso stabilire eventuali responsabilità per quel che è avvenuto nella drammatica vicenda di questa famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.