Dramma per un’anziana donna: accoltellata in piena notte, muore tragicamente nella sua casa

Dramma inconcepibile ai danni di una signora di 74 anni. Aggredita brutalmente, muore agonizzante sola nel suo appartamento.

Dramma, carabinieri
Dramma, carabinieri foto da instagram

Il dramma è accaduto ad Udine dove è stato rinvenuto il corpo esanime di una donna di 74 anni. A ritrovare il corpo è stato il figlio della signora. La donna si trovava riversa al suolo e presentava diversi tagli sul corpo seminudo.

Lauretta Toffoli, questo il suo nome, è stata aggredita brutalmente e accoltellata. Una donna umile e molto riservata. Un caso che si ripete, infatti circa 3 anni fa a pugnarla fu proprio il figlio che ieri l’ha ritrovata morta.

Era pieno autunno quando l’uomo, che allora aveva 39 anni, aveva accoltellato la mamma in pieno ventre. Rosso dalla rabbia ma anche spaventato aveva subito chiamato i soccorsi. Era stato ammanettato con l’accusa di tentato omicidio ma fu rilasciato.

Dramma nel friulano, una anziana donna è stata ritrovata accoltellata

Dalla sua parte pendeva la perizia psichiatrica di incapacità di intendere e di volere. In quella circostanza Lauretta riuscì a sopravvivere nonostante trascinasse ancora i segni della inaudita tragedia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Telefriuli (@telefriuli)

Oggi si scopre che i tagli inferti sul corpo sono stati messi in atto da un vicino di casa. Si tratta di Vincenzo Paglialonga, pregiudicato di 40 anni. Sembra proprio che tutti gli indizi convergono su di lui. L’uomo era stato tratto già in arresto e godeva degli arresti domiciliari.

Abitava nello stesso stabile della donna uccisa. Vincenzo è stato portato in questura e interrogato sulla vicenda omicida. Si è avvalso della facoltà di non rispondere ma a suo carico ci sono molte molte prove che ammettono la sua colpevolezza.

Al momento è stato rinchiuso in carcere. Il reo si è chiuso nel più cupo silenzio in attesa che venga fata luce sulla situazione che lo vedrebbe coinvolto. Il vicinato è inorridito dal caso della signora Toffoli.

Era benvoluta da tutti e si era a conoscenza del caso del figlio che non godeva buona socialità. Nella scorsa notte, sebbene p118 sia aggiunto celermente, per la donna non c’è stata la possibilità di salvarle la vita.

LEGGI ANCHE–>“Sono una mamma che non si arrende”: Denise Pipitone, Piera Maggio non perde la speranza

LEGGI ANCHE–>Jasmine Carrisi e i segnali di preoccupazione: l’occhio arrossato e… Cosa c’è di vero dietro tutto

Il figlio è sotto shock che si va aggiungere anche alla sua delicata situazione di salute mentale. Gli inquirenti stanno valutando ulteriori piste e continuano i vari accertamenti per sopraggiungere presto alla verità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.