Bancomat, non prelevate mai questa somma: rischio controllo del Fisco

Attenti a non prelevare mai questa cifra al bancomat: vediamo per quale motivo potrebbero scattare controlli da parte del Fisco.

Bancomat non prelevate somma rischio controllo Fisco
Bancomat (Foto Pixabay.com)

Fate attenzione quando prelevate del denaro dal bancomat. Infatti sono allo studio del Governo nuovi provvedimenti volti a contrastare l’evasione fiscale e sotto la lente del Fisco sono finiti i pagamenti e l’utilizzo dei contanti. A partire dal prossimo mese di giugno entrerà in vigore l’obbligo per i commercianti di accettare i pagamenti con la carta.

Di fatto i commercianti che non accetteranno questa forma di pagamento rischieranno di incorrere in una multa. Come detto però, nel mirino potrebbero finire anche i prelievi di denaro con il bancomat all’atm o allo sportello.

Il Governo ha concesso dei poteri speciali all’Agenzia delle Entrate al fine di monitorare i conti correnti, le carte di credito e il bancomat. Infatti sarebbe all’interno dei prelievi e in particolare sulla cadenza delle operazioni che si potrebbe nascondere l’evasione fiscale o il denaro sporco.

A finire nel mirino dell’Agenzia delle Entrate potrebbero finire tutti coloro che fanno troppi prelievi o viceversa chi invece ne fa troppo pochi. A quel punto si potrebbero innescare dei controlli e degli accertamenti che potrebbero sfociare in un contenzioso con il Fisco.

Bancomat, perché si rischia un controllo del Fisco prelevando questa cifra

Uno dei mezzi maggiormente utilizzati per effettuare del controlli sui prelievi è la “super anagrafe dei conti correnti“. Si tratta di un mezzo che consente al Fisco un monitoraggio sugli spostamenti di liquidità dei cittadini.

Bancomat non prelevate somma rischio controllo Fisco
Bancomat (Foto Pixabay.com)

Quindi state attenti a utilizzare con eccessiva frequenza il bancomat. Prelievi eccessivi potrebbero far nascere dei sospetti al Fisco.

Ad esempio; nel caso di prelievi superiori a 10mila euro nel giro di trenta giorni, seppur tramite più operazioni, l’addetto allo sportello deve chiedere l’utilizzo che intendete fare del denaro e successivamente effettuare una segnalazione alla direzione della banca.

LEGGI ANCHE —> Aste da record: bottiglia di vino venduta ad una cifra spaziale. I dettagli

LEGGI ANCHE —> Giro d’Italia 2022, quanto guadagna chi vince la Corsa Rosa: tutti i premi

La direzione dovrà poi valutare se segnalarlo all’Unità di Informazione Finanziaria (Uif). A quel punto partono i controlli da parte del Fisco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.