Omicidio Samarate, emergono nuove testimonianze shock. I dettagli del caso

Omicidio Samarate, una tragedia senza precedenti. Emergono due nuove testimonianze sul caso. I dettagli di quanto accaduto quel triste giorno.

omicidio Samarate nuove testimonianze
Luci della Polizia (Foto da Pixabay)

Emergono nuovi importanti dettagli sull’omicidio di Samarate. Sentiti alcuni vicini di casa della famiglia. Le loro sono confessioni shock. Ricostruiamo insieme quanto accaduto. Siamo in provincia di Varese: una donna di 56 anni viene uccisa insieme a sua figlia di 16; l’altro figlio di 23 viene gravemente ferito.

Immediatamente fermato il marito che avrebbe cercato subito dopo di togliersi la vita. Sono in corso tutte le indagini e si cerca di capire cosa possa essere successo quel giorno. Fonti vicine alla famiglia li descrivono come una famiglia tranquilla, legata, unita.

Omicidio Samarate, spuntano le testimonianze di alcuni vicini di casa. Confessioni shock

Sentite le prime testimonianze di alcuni vicini di casa i quali hanno ammesso alle Forze dell’Ordine di aver sentito l’uomo dire:” Li ho ammazzati tutti, bastardi”.

omicidio Samarate nuove testimonianze
Polizia (Foto da Pixabay)

Stando alle primissime ricostruzioni l’uomo, Alessandro Maja – noto architetto della zona, con un martello avrebbe colpito tutta la sua famiglia. A cominciare dalla moglie, Stefania Pivetti, la figlia minorenne, Giulia e Nicolò. Successivamente avrebbe tentato il suicidio dandosi fuoco.

Ancora tutto sottoposto a indagine e a sequestro. Incerta anche l’arma del duplice delitto. L’uomo è stato fermato dai Carabinieri e condotto in stato di arresto in ospedale. A dare l’allarme alcuni vicini di casa che hanno identificato Alessandro Maja in un pozza di sangue, oltre al figlio maggiorenne che chiedeva soccorso.

C’è ancora sgomento ed incredulità nella comunità di Samarate. La famiglia Maja è sempre stata considerata parte integrante del quartiere – sebbene le loro origini fossero milanesi. Non risultano fenomeni violenti in passato. I ragazzi conducevano una vita tranquilla.

LEGGI ANCHE –> Incidente sul lavoro, 53enne cade da un’impalcatura e muore sul colpo

LEGGI ANCHE –> Denise Pipitone, salta fuori un nuovo indizio. Piera Maggio non si arrende; VIDEO

Come detto in precedenza, le indagini proseguono senza sosta. Da chiarire le dinamiche, il motivo scatenante che ha portato l’uomo al folle gesto. Cosa è successo realmente quella mattina? Sarà Nicolò a fornire – quando e se possibile – la versione ufficiale dei fatti. Al momento è ricoverato in gravissime condizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.