Incidente sul lavoro, operaio morto in cantiere nella casa della ministra Cartabia

Incidente sul lavoro, operaio di 39 anni è morto nel cantiere della casa della ministra della Giustizia, Marta Cartabia. Tutti i dettagli.

Incidente lavoro operaio morto cantiere casa ministra Cartabia
Ambulanza (Foto Pixabay.com)

Oggi martedì 3 maggio Costantin Obanel, operaio di 39 anni originario della Romania, è morto mentre stava lavorando nel cantiere dell’abitazione della ministra della Giustizia, Marta Cartabia.

Il 39enne ha perso la vita mentre era al lavoro per conto di un’impresa di Gignod all’interno del cantiere della casa che si trova a Ollomont, piccolo comune nell’alta Valpelline della Valle d’Aosta.

Secondo le prime informazioni, pare che l’operaio sia stato schiacciato da una putrella. Stando ai primi riscontri, l’uomo deceduto era regolarmente assunto dall’impresa di Gignod.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti il 118 con l’elisoccorso della Protezione civile regionale, i carabinieri e i vigili del fuoco.

Il tragico evento è accaduto nell’abitazione in cui la ministra della Giustizia, Marta Cartabia, trascorre le vacanze in estate. Il 39enne stava eseguendo alcuni lavori nel garage della casa.

La procura di Aosta aprirà un fascicolo per omicidio colposo. I carabinieri hanno posto i sigilli al cantiere ponendo sotto sequestro anche una piccola pala meccanica fuori il garage dove è accaduto l’incidente.

Incidente sul lavoro, operaio morto nel cantiere della casa della ministra Cartabia

Il pm titolare del fascicolo ha già compiuto nella casa un sopralluogo che è durato un’ora circa. I lavori sarebbero iniziati il 27 aprile scorso come manutenzione straordinaria dell’autorimessa.

Incidente lavoro operaio morto cantiere casa ministra Cartabia
Ambulanza (Foto Pixabay.com)

La ministra ha diramato un comunicato spiegando di essere

sconvolta e affranta da quanto appena appreso. Le autorità locali mi hanno da poco informata, sono profondamente turbata.

Cartabia ha aggiunto.

Desidero innanzitutto esprimere tutto il mio dolore e la mia personale vicinanza ai familiari della vittima. Come ho anticipato al sindaco David Vevey, mi sento partecipe del turbamento dell’intera comunità locale, profondamente segnata da questo grave lutto. Confido che le autorità possano al più presto ricostruire l’intera dinamica dei fatti.

LEGGI ANCHE —> Denise Pipitone, emergono nuovi e importanti dettagli sul caso. Cosa succede – FOTO

LEGGI ANCHE —> Epilogo fatale per un giovane cameriere: muore dopo un improvviso malore in discoteca

La scorsa estate il comune di Ollomont aveva concesso la cittadinanza onoraria alla ministra della Giustizia, Marta Cartabia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.