Tragedia in strada, donna uccisa da almeno 17 coltellate dal fratello

Tragedia in strada, donna uccisa dal fratello da almeno diciassette coltellate al culmine di un litigio. Polizia chiamata da alcuni testimoni.

Tragedia strada donna uccisa coltellate fratello
Polizia (Foto Pixabay.com)

Alice Scagni è stata uccisa con almeno diciassette coltellate dal fratello. Questo sarebbe emerso da una prima ricognizione sul cadavere della donna.

A seguito di una lite Alberto Scagni l’avrebbe accoltellata più volte. Quindi si sarebbe diretto in direzione della scogliera di Quarto. Lì lo avrebbe arrestato la polizia. I fatti sarebbero accaduti in via Fabrizi, a Quinto, nella serata di domenica 1 maggio.

In strada sarebbe avvenuto il diverbio tra la 35enne e il fratello. Al culmine della lite lo uomo l’avrebbe colpita almeno diciassette volte con un coltello.

A chiamare la polizia sono stati alcuni testimoni che hanno visto dalle finestre tutto ciò che è accaduto.

Sul posto sono giunti i sanitari del 118 che hanno provato a salvare la giovane, ma purtroppo non c’è stato niente da fare. Non sarebbe ancora chiaro il motivo della lite tra fratello e sorella.

Tragedia in strada, donna uccisa dal fratello a coltellate: tutti i dettagli

Quest’ultima era per strada con il cane. A quel punto avrebbe incontrato il fratello e sarebbe scattato il litigio per ragioni che non sono ancora chiare. Nel corso della lite il 42enne l’avrebbe accoltellata più volte ferendola mortalmente.

Tragedia strada donna uccisa coltellate fratello
Polizia (Foto Pixabay.com)

Ad assistere a quanto accaduto anche il marito. La donna aveva anche una figlia di un anno e quattro mesi. Il fratello è stato arrestato non lontano dal posto in cui è avvenuta l’aggressione.

Da tempo i rapporti tra quest’ultimo e la sorella erano tesi. Sembra che il 42enne, leggendo i suoi contenuti sui social network, stesse covando rancore, ma non solo.

LEGGI ANCHE —> “Vi faremo…”, Denise Pipitone e il messaggio che tiene tutti col fiato sospeso: chi è che parla

LEGGI ANCHE —> Incidente domestico: bambina precipita dal terzo piano, condizioni critiche. I dettagli

L’uomo era convinto ci fosse qualcuno che lo stesse spiando, al punto da arrivare a bonificare la sua casa a Sampierdarena da eventuali microspie. Pochi giorni fa aveva anche condiviso una sua immagine con alle sue spalle una mazza da baseball e un coltello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.