Tragedia in mare, grave incidente per un velista caduto in acqua durante una gara. Cosa è successo

Una vera e propria disgrazia che non ha lasciato scampo alla persona coinvolta. Al momento, si sta cercando di ricostruire i fatti con chiarezza.

vele
Un paio di vele durante la gara (Facebook)

Una situazione improvvisa che ha scioccato non soltanto i suoi conoscenti e famigliari, ma anche tutti coloro che si trovavano con lui in quel momento.

Per ora, quindi, non sono chiarissime le motivazioni che hanno provocato il decesso del cinquantenne che stava effettuando una regata importante, quella della Settimana velica internazionale Accademia Navale, e, per la precisione, nella categoria Ilca Master.

In particolare, l’evento in questione, che raccoglie più gare insieme, si stava svolgendo in questi giorni e avrebbe dovuto continuare anche oggi. Tuttavia, a causa dell’incidente mortale, ogni prova in questo senso per quest’anno è stata cancellata.

Il sindaco di Livorno, questo il luogo deciso per la suddetta competizione, e anche altri rappresentanti hanno voluto esprimere tutto il proprio cordoglio alla famiglia per la perdita di Massimo Patelli.

La vittima era originaria di Pesaro, ma attualmente invece residieva a Cattolica, una famosa località turistica in provincia di Rimini. Come si scriveva poche righe fa, quindi, per il momento si pensa che la causa di questa disgrazia sia ancora abbastanza incerta.

Comunque sia, le prime ipotesi che sono state divulgate riferiscono che il velista potrebbe avere avuto un improvviso malore, e, per questa ragione, si sarebbe distratto e sarebbe andato a sbattere in maniera decisamente forte contro il boma che, per intenderci, si tratta di una trave posta alla base della vela.

Gli altri particolari della disgrazia

Subito dopo, quindi, Patelli è scivolato e caduto in acqua. I soccorsi, quindi, sono intervenuti il più presto possibile, compresi gli operatori del 118 che, però, hanno potuto assistere l’uomo soltanto quando la barca è arrivata a uno dei moletti di quella zona.

Massimo Patelli
Uno scatto di Massimo Patelli, vittima (Facebook)

Purtroppo, però, pare che sia stato tutto inutile, anche il tentativo disperato di rianimazione, poiché Patelli era già in fin di vita per il fatto che è stato in mare per svariati minuti. A tal proposito, Daniele Verni, nonché presidente del Circolo Nautico, ha comunicato il proprio cordoglio per questo momento drammatico che sta passando la famiglia di Massimo.

LEGGI ANCHE –> Bambino di 6 anni morto a seguito di una crisi respiratoria: era positivo al Covid

LEGGI ANCHE –> Mino Raiola morto a 54 anni: l’annuncio della sua famiglia sui social network

Secondo la descrizione che è stata fatta, quindi, la persona tragicamente scomparsa era un vero e proprio appassionato di queste attività marine e di conseguenza un elemento molto importante per il club.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.