Estate 2022, boom di prenotazioni ma anche caos: cosa sta accadendo ai viaggiatori

Estate 2022, la voglia di uscire, di divertirsi è alle porte. Ostacoli insormontabili, all’orizzonte, tentano un inaudito dietrofront.

Estate, interno aereo
Estate, interno aereo foto pixabay

Quasi non sembra vero o forse non eravamo più abituati. Dopo la botta della pandemia ora c’è la botta delle prenotazioni. Che paradosso! Chi l’avrebbe mai immaginato che saremmo tornati a sognare le sospirate vacanze.

Il Governo ha dato il via libera a qualche ventata di ottimismo ed ecco che la penisola si è ritrovata in piena primavera. La possibilità, finalmente, di organizzarsi il tour sospeso, ormai da ben due anni.

Mare, montagna, lago ma anche una semplice escursione o gita fuori porta segnano il cambiamento. Tra internet e le agenzie di viaggi è tutto un fermento di prenotazioni, richieste e cataloghi da sfogliare per preparare l’avventura.

Estate alla gogna, il troppo sta affollando gli aeroporti

Purtroppo accade anche il rovescio della medaglia. Nonostante la sanità abbia gettato alle spalle alcuni obblighi, sempre rimanendo nella prudenza, gli operatori turistici stanno cercando di ovviare alle multiple richieste di prenotazioni che stanno sommergendo i siti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elisabetta Giovannini (@elisabetta2546)

La pandemia infinita ha creato non pochi disagi soprattutto sul piano aereo. Proprio le rotte abbandonate, per via del la possibilità del contagio virus, hanno originato dei vuoti nel personale addetto ai voli.

Aeroporti vuoti di turisti o agenti di viaggio, hanno determinato una falla nel personale istruito appositamente. Oggi ci si ritrova con un boom ma senza personale, dimezzato per mezzo del covid 19, che non ha permesso loro di rimanere al proprio posto.

Al momento, le compagnie aeree si trovano a far fronte ad una richiesta enorme che devono in qualche modo ovviare. La soluzione, brutto a dirlo ma è così, è quella di cancellare i voli oppure di aumentare le tariffe dei posti aerei.

Una decisione che scuote le teste ma attuata. Dopo tanto tempo si poteva respirare e de una marcia in più all’economia assopita. Sebbene vige un terribile conflitto all’orizzonte, l’Europa voleva e ardiva e ora semplicemente non può.

Ripristinare il tutto non sarà facile. Dopo tanti mesi di ozio lavorativo, c’è tutta la voglia di rimettersi in gioco. Le compagnie britanniche sono state quelle più dure, anche se a malincuore, a scendere in campo con queste soluzioni.

LEGGI ANCHE–>Le Donatella, Giulia Provvedi cambia tutto: il nuovo look ha qualcosa di irresistibile – FOTO

LEGGI ANCHE–>Paola Iezzi, sapete quale è il suo ‘bolide’ preferito? Una scoperta pazzesca – FOTO

Con tutta la pazienza e buona volontà, all‘incitamento dello Stato di tentare una nuova normalità, deve seguire un raddrizzamento del tiro per ottenere il giusto tornaconto. Di solito si parla bene e razzola male, speriamo non sia questo il caso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.