Concorso Ministero della Giustizia, 1092 posti: bando in uscita

È in uscita il bando di concorso Ministero della Giustizia con 1092 posti destinati all’Esecuzione Penale Esterna e Giustizia Minorile. Tutti i dettagli.

Concorso Ministero Giustizia 1092 posti bando
Concorso (Foto Pixabay.com)

È in arrivo un nuovo Concorso Ministero Giustizia al fine di reclutare 1092 unità di personale amministrativo non dirigenziale a tempo indeterminato destinate al dipartimento di Esecuzione Penale Esterna e Giustizia Minorile.

Sarà prevista anche l’assunzione di 11 dirigenti penitenziari. Il reclutamento avrà luogo nell’ambito del Decreto PNRR 2, che è in fase di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

All’art. 17 del Decreto PNRR 2 sono previste “Misure di potenziamento dell’esecuzione penale esterna e rideterminazione della dotazione organica dell’Amministrazione per la giustizia minorile e di comunità, nonché autorizzazione all’assunzione“.

Per tale ragione coloro che saranno assunti dal concorso in questione saranno destinati all’Ufficio esecuzione penale esterna (Uepe).

In questo modo verrà rafforzato l’Uepe in vista dell’entrata in vigore della riforma del processo e del sistema sanzionatorio penale. I 1092 vincitori del concorso si andranno ad aggiungere alle 1701 unità di personale già presenti.

L’Uepe si occupa principalmente del trattamento socio-educativo di coloro che sono sottoposti a misure restrittive della libertà favorendo anche il reinserimento sociale di chi ha subito una condanna penale definitiva.

Concorso Ministero della Giustizia, 1092 posti: per diplomati e laureati. Tutti i dettagli

Il reclutamento avrà luogo attraverso un relativo concorso pubblico, bandito a seguito della pubblicazione di un determinato decreto attuativo da parte del Ministero della Giustizia.

Concorso Ministero Giustizia 1092 posti bando
Test (Foto Pixabay.com)

Per quanto riguarda la distribuzione delle 1092 unità di personale amministrativo non dirigenziale che saranno assunte, il bando di concorso in arrivo prevederà 895 unità di personale appartenenti all’Area III F1 e 197 unità di personale appartenenti all’Area II F2.

Per quel che concerne i requisiti, i candidati dovranno essere in possesso di diploma per l’Area II e di laurea per l’Area III. I posti dovrebbero essere tutti a tempo pieno e indeterminato.

LEGGI ANCHE —> Caro benzina, presto altri aumenti nella maggior parte delle regioni d’Italia. Gli ultimi aggiornamenti

LEGGI ANCHE —> Leonardo Da Vinci, il mistero sulla Gioconda si infittisce sempre più. Nuove rivelazioni

Le procedure di concorso dovrebbero partire nel corso della seconda metà di quest’anno, mentre le assunzioni dovrebbero essere compiute a decorrere dal 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.