“Trattieni il respiro”: E’ sempre mezzogiorno in allarme. La sconfitta è pungente, Antonella Clerici impassibile

E’ sempre mezzogiorno, nel giorno della festa Nazionale, tutto ricorda la gioia della Liberazione. Antonellina è sempre più impavida.

E' sempre mezzogiorno, Clerici
E’ sempre mezzogiorno, Clerici foto da instagram

Il lunedì segna l’inizio della settimana ma anche il gradito ritorno di E’ sempre mezzogiorno. Il contenitore dell’ora di punta che porta nuove idee in cucina, il tutto coadiuvato dalla bellissima Antonella Clerici.

La milanese, amante del risotto e dello stinco, non vede l’ora di sorprenderci con una nuova puntata. La sua presenza si fa sempre più spazio nelle case degli italiani dove è amatissima. Una presenza in punta di piedi.

Solare, intraprendente e quel tocco di ingenuità che non manca mai. Un indole vivace e genuina; questi sono solo alcuni pregi della bravissima conduttrice. Oggi scopriamo qualcosa in più dal Bosco incantato da dove presenta la seconda edizione di è sempre mezzogiorno.

E’ sempre mezzogiorno torna trionfante anche nel giorno della Festa Nazionale

Una scommessa proposta dei vertici dell’azienda puntando soprattutto sulla versatilità di Antonellina. Partita come giornalista sportiva, è arrivata in cima alla preferenza degli italiani per la nota di leggerezza che mette in ogni progetto che conduce.

Oggi nella cucina del Bosco tutto è a tema della festa nazionale del 25 aprile. Il ricordo va subito alla liberazione durante il secondo conflitto mondiale dal regime fascista. Antonella è molto contenta di omaggiare questo bellissimo anniversario.

In studio le ricette vertono tutti sui tre colori della bandiera italiana. Le mire di Antonellina, però, sono tutte sullo chef Burri. Il bravissimo cuoco, di stampo romano e soprattutto sfegatato romanista, sa già dove vuole andare a parare la conduttrice.

Il fatto è rivolto al giorno prima alla partita Inter Roma che ha visto i nerazzurri vittoriosi per il 3 a 1. Come è ben noto, la Clerici, è una tifosa interista. Nel momento di chiamare alla prova della realizzazione della ricetta il giovanotto, Antonella fa quel ghigno che fa morire di risate.

LEGGI ANCHE–>Non è l’Arena, Massimo Giletti e la mano bendata in diretta: cosa è successo al conduttore

LEGGI ANCHE–>Come vivere al meglio una relazione d’amore e gli errori da non commettere

Lo chef presenta gli gnocchi tricolore affermando che il verde sarà denotato dall’aggiunta di ortica. La presentatrice non vede l’ora di pizzicarlo, il caso di dirlo, e gli consiglia di trattenere il respiro, non solo con l’impasto ma anche sulla classifica calcistica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.