Incredibile scoperta su Leonardo Da Vinci: emerge un dato molto importante

Ancora un’incredibile scoperta direttamente dal mondo di Leonardo Da Vinci: emerge un dato molto importante. I dettagli da non perdere.

Leonardo Da Vinci
Leonardo Da Vinci (Foto da Instagram)

A distanza di secoli la figura di Leonardo Da Vinci continua ad essere avvolta nel mistero. Sulla sua persona e sui suoi lavori vengono condotte continue ricerche. Molti ancora gli interrogativi irrisolti e molte le domande che suscitano tanta curiosità.

Il suo genio, il suo estro sono stati di fondamentale importanza per il genere umano. Se Leonardo non avesse condotto i suoi studi sul corpo umano, ad esempio, non avremmo oggi la moderna anatomia.

Leonardo Da Vinci, condotto nuove analisi ai raggi x sul famoso Ritratto di Lecco

Proprio di recente è emerso un nuovo importante contributo: stiamo parlando del Ritratto di Lecco. Si tratta di un disegno datato XV – XVI secolo ed è attualmente conservato in collezione privata presso la famiglia Gallo – Mazzoleni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gilardoni X-Ray (@gilardonixray)

Stando alle prime ricerche, è emerso che l’opera è stata realizzata proprio dalla mano di Leonardo. Ad oggi sono in corso continui accertamenti. Per quanto riguarda la tecnica utilizzata, ci troviamo al cospetto della sanguigna. Si tratta di un procedimento molto noto all’epoca di Da Vinci e si metteva in pratica utilizzando alcuni bastoncini denominati ematite.

La volontà di saperne di più nasce proprio dalla famiglia proprietaria del disegno che ha stretto una proficua collaborazione con la Gilardoni Raggi X. L’opera è stata sottoposta ad un nuovo ciclo di analisi più approfondite, in modo tale da avere una ricostruzione tridimensionale decisamente più completa.

Al momento non è stato ancora possibile stabilire con certezza di chi sia il ritratto, ma le parole del professor Rolando Bellini (docente di storia dell’arte) sono estremamente speranzose. Sicuramente ci auguriamo che queste analisi ci possano consentire di […] scoprire qualche elemento indiziario – la sua dichiarazione.

LEGGI ANCHE –> Festa della Liberazione ma non solo: cosa si festeggia il 25 aprile. Nessuno lo sa

LEGGI ANCHE –> Lavoro, migliaia di posti da ministeri e Regioni nella Pa: requisiti e come candidarsi

Come appena accennato, non è ancora possibile stabilire di essere al cospetto di un Da Vinci, ma gli indizi lasciano ben sperare. Le indagini continueranno fino ad avere la risposta a questo intrigante mistero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.