Dieta della camminata: combatti i chili con l’esercizio a basso impatto e ad alta efficienza

La dieta che spopola e promette bene. Pochi segreti da mettere in atto per un corpo tonico e salutare da svolgere all’aria aperta.

Camminata
Camminata foto da pixaby

I giorni passano e le giornate si fanno più soleggiate. Un allarme risuona nella testa dall’ingresso della primavera di qualche settimana fa. L’estate i avvicina a grandi passi ed è preferibile rimettersi in tempo.

La forma fisica appare più appesantita per colpa dell’inverno. Ci siamo infagottati in abiti comodi senza rinunciare alla cioccolata calda che tanto ci coccolava davanti al caminetto. Arriva marzo e dobbiamo fare i conti con i peccatucci.

Niente panico, oggi si può ovviare a tutto basta avere un po’ di buona volontà. Sulle riviste è in atto un vero proselitismo a causa di una nuova dieta che promette non proprio miracoli ma una via di mezzo. Basta volerlo.

Dieta della camminata, tutto ciò che si deve fare per arrivare ai risultati.

Innanzitutto bisogna provvedere ad indossare capi comodi che ci diano slancio nell’attività che andremo a perseguire. Dopodiché puntare la sveglia alle sei del mattino, bere un paio di bicchieri d’acqua a stomaco vuoto e via!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Starbene (@starbeneofficial)

Ci attende una bella passeggiata a passo sostenuto per circa mezz’ora. Chi ha piacere, può anche allungare la camminata a proprio piacimento. L’importante è quello di avere il passo più veloce. Fare una profonda respirazione e, ove possibile, inoltrarsi nei parchi o giardini pubblici.

Naturalmente l’alimentazione deve andare a braccetto con l’esercizio ginnico. Via, quindi, alle schifezze, fritti, patatine e intrugli vari. La buona tavola è rappresentata da cereali, legumi, verdure e frutta a volontà.

Il regime introdotto farà calare fino a quattro kili al mese se seguito costantemente. Bisogna apportare idratazione al fisico con circa due litri di acqua al giorno e cercare di stare sempre di buonumore. Ritagliarsi uno spazio tutto per sé è doveroso.

La dieta della camminata può essere effettuata tre volte a settimana ma anche di più. dipende dal tempo a disposizione e dall’organizzazione. magari condividere questa rimessa in sesto di anima e corpo solletica anche qualche cara amica.

LEGGI ANCHE –>Alessandro Borghese, gli incassi stellari del famoso chef: una scoperta allucinante

LEGGI ANCHE –>“Prima o poi ci riesco”: Luciana Littizzetto, il risveglio drammatico della domenica mattina – VIDEO

Senza strafare ma con il giusto ritmo e pazienza, i risultati non tarderanno a farsi vedere. E’ consigliabile pesarsi solo una volta a settimana senza avere la fissa dei numeri. Il sentirsi bene è la regola principale in tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.