Orrenda scoperta nella baita esplosa: corpo carbonizzato rinvenuto dai soccorritori

Tragedia in montagna: una baita ha preso fuoco e al suo interno è stato ritrovato il corpo carbonizzato di un uomo. Il ritrovamento da parte dei pompieri.

Rinvenimento corpo carbonizzato in una baita
Mezzi dei Vigili del Fuoco (@mezzidisoccorso_official Instagram)

Orribile ritrovamento da parte dei Vigili del Fuoco locali in una baita in montagna nel nord Italia. Quando i pompieri sono riusciti a spegnere con molta fatica le fiamme nell’abitazione, quello che hanno trovato li ha lasciati a bocca aperta dallo sgomento.

Il corpo di un uomo si trovava infatti all’interno, completamente carbonizzato. Si presume che sia quello del proprietario che viveva in quella casa isolata e che non è riuscito a mettersi in salvo in tempo.

L’incendio è avvenuto ieri pomeriggio e ha provocato il crollo della soletta interna dell’abitazione, che di conseguenza ha poi propagato le fiamme in tutto il resto della baita. I Vigili del Fuoco sono stati per lungo tempo al lavoro sul posto, una frazione al confine tra due province e solo in serata, poco dopo le 21, hanno fatto la macabra scoperta.

Benchè al momento non ci siano ancora conferme, il cadavere dovrebbe appartenere all’abitante della villetta, che è andata pressochè distrutta, ma saranno gli esami autoptici ha accertarne l’identità.

Esplosione in una baita: corpo ritrovato all’interno

E’ successo ieri pomeriggio in località Albonico, frazione di Sorico sul lago di Mezzola, al confine tra le provincie di Como e Sondrio. La baita è andata in fumo a causa si presume di una bombola del gas o di una bolla di gas all’interno. L’esplosione ha causato il crollo della soletta interna che ha quindi fatto prendere fuoco al resto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @lesss (@alebru2018)

In azione sono subito intervenuti i Pompieri di Menaggio, Morbegno e Dongo, che in serata, dopo aver spento finalmente tutte le fiamme, hanno trovato i resti carbonizzati di un uomo.

Leggi anche –> Amici 21, addio al noto protagonista: l’eliminazione lascia senza parole

Leggi anche –> Maria De Filippi e Silvia Toffanin conquistano la tv: nuovo programma in arrivo

L’ipotesi è che si tratti del cadavere del proprietario della baita, un settantenne che viveva in quella casetta a 400 metri d’altitudine completamente da solo. L’autopsia svelerà la fine del povero inquilino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.