Dieta dei colori: alimenti e benefici del nuovo regime alimentare. I segreti che non conoscevi

La dieta dei colori che può stravolgere la nostra quotidianità all’insegna del benessere e del buon’umore. Ecco i suoi segreti.

Dieta dei colori
Dieta dei colori foto da instagram

E’ vero, siamo appena entrati nella primavera, ma le giornate calde invitano già ad assaporare le vacanze estive. Naturalmente il pensiero ricorre alla fatidica prova costume che segna l’interrogativo classico del tempo.

Il test “spiaggistico” quindi è in agguato e già imperversano, nelle vetrine, bikini striminziti e parei multicolori per le sospirate giornate di relax al mare con gli amici. E’ bene dare un’occhiata al calendario e farsi due conti.

Se abbiamo già l’idea di un countdown, allora è meglio pensare in tempo a rimetterci in sesto la figura e correre ai ripari. La cosa migliore è sempre passare dal medico di fiducia con cui condividere il parere di un regime alimentare.

Dieta dei colori, tutte le novità sull’alimentazione del momento

C’è un nuovo metodo alimentare, molto gettonato, dalle riviste che parlano di salute. La dieta dei colori prende il nome, appunto, dalla selezione degli alimenti secondo la tonalità a cui appartengono.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ⚕Medicina&Nutrizione⚕ (@medicina_nutrizione_benessere)

Ogni cibo viene considerato, quindi ,secondo lo stato nutrizionale che apporta al nostro organismo una volta ingeriti. Chiaramente, stiamo parlando soprattutto di frutta e verdura e di provviste da consumare rigorosamente crudi.

E’ stato accertato che solo mantenendo intatti i cibi nella loro reale natura, non vengono intaccati i bisogni nutrizionali che ognuno conserva. Minerali, vitamine e quant’altro possono agire alla perfezione solo se non proposti previa cottura.

I cibi bianchi come cipolla, funghi, finocchi sono ricchi di flavonoidi, mentre nei cibi rossi ci sono i carotenoidi quindi via libera a ciliegie e peperoni. Fanno il pieno di betacarotene gli alimenti giallo-arancio come meloni e zucca.

Le verdure a foglia verde, come cavolo e spinaci ,donano la clorofilla, mentre la presenza di antocianine abbonda nei frutti di bosco blu-viola. Ora non resta che stilare un regime completo che raggruppi un po’ di tutto per un menù svariato.

LEGGI ANCHE –>Ascolti tv 19 aprile: doccia gelata per la regina di Mediaset. Ancora un colpo. I dati

LEGGI ANCHE –>Carlo Conti non ha alcun dubbio, per il conduttore vince solo LEI

La dieta, detta anche cromatica, apporta tutto quello che serve per rigenerare il fisico intorpidito dal freddo inverno. La regola dei 5 pasti suddivisi e 2 porzione di ogni alimento colorato da variare quotidianamente, ci sorprenderà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.