Crisi economica mondiale, il rischio non arriva (solo) dalla guerra in Ucraina

Crisi economica mondiale, perché vi è il rischio che possa innescarsi una grave recessione dovuta non solo dalla guerra in corso in Ucraina.

Crisi economica mondiale
Crisi economica (Foto Pixabay.com)

Potrebbe profilarsi la più grande recessione di sempre al mondo. A causarla potrebbe non essere (solo) la guerra in corso in Ucraina da parte della Russia di Vladimir Putin.

Ciò che potrebbe innescare una grave crisi economica potrebbe essere la dura politica Zero Covid imposta dalla Cina. Il Paese asiatico ha posto in isolamento centinaia di milioni di persone per cercare di azzerare i contagi da Covid.

Quattrocento milioni di cinesi sono stati messi in lockdown dal Governo in quarantacinque metropoli del Paese asiatico. Si tratta di soggetti che aiutano a formare il 40 percento del PIL, pari a 7,2 milioni di milioni di dollari circa.

Per quanto riguarda la sola Shanghai, città che fornisce il 6 percento delle esportazioni, le persone che si trovano in lockdown dal 28 marzo sono venticinque milioni.

L’isolamento imposto dal Governo ha fatto nascere numerose problematiche all’interno della stessa metropoli. Diverse persone non riuscirebbero ad accedere a cure mediche e a comprare beni di prima necessità, tra cui alimenti e acqua.

Grave crisi economica mondiale in arrivo? Perché la situazione in Cina potrebbe innescarla

I bambini risultati positivi sarebbero stati portati via dalle proprie famiglie e portati in ospedali-hangar. Animali domestici uccisi in quanto a rischio di positività. A molti positivi è stata bloccata la porta della propria abitazione con delle spranghe e dei catenacci.

Crisi economica mondiale
Crisi economica (Foto Pixabay.com)

Si sono scatenate proteste da parte dei cittadini nei confronti del Governo. In alcuni video si vedono proteste in corso all’interno della città. Fischi da molti appartamenti nel corso della notte.

Molte persone per le strade per manifestare il proprio dissenso. Le autorità avrebbero reagito in maniera violenta inseguendo le persone e picchiandole.

La situazione a Shanghai e in parte della Cina potrebbe avere ripercussioni sull’economia mondiale.

LEGGI ANCHE —> Cristiano Ronaldo, dramma in famiglia: “E’ il dolore più grande” – VIDEO

LEGGI ANCHE —> Vite al Limite, la storia tenace di una rivincita: Com’è oggi Olivia

Infatti i poli produttivi fermi e di conseguenza la scarsità di componenti per le industrie occidentali potrebbero far aumentare di nuovo il costo dei prodotti anche in tutto il mondo è dunque anche in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.