Caro carburanti, prezzi in rialzo ma un’ipotesi fa sorridere gli automobilisti

Caro carburanti, alla vigilia delle feste ci sarebbero stati aumenti da parte di alcuni marchi. Intanto spunta un’ipotesi fa sorridere gli automobilisti.

Caro carburanti prezzi rialzo Pasqua sconto accise
Stazione di servizio (Foto Pixabay.com)

Stando ai dati resi noti dai gestori di carburante, alla vigilia delle feste si sono registrati aumenti da parte di alcuni marchi. Eni ha rialzato di un centesimo di euro i prezzi raccomandati.

Nella giornata di oggi, ha spiegato Assoutenti, il costo della benzina è salito del 12,2 percento e quello del gasolio del 22,7 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. L’aggravio di spesa per gli automobilisti in viaggio a Pasqua sarà quindi di 16,2 euro.

Stando a fonti governative riportate da alcune agenzie di stampa, l’orientamento da parte del Governo sarebbe quello di confermare lo sconto sulle accise di 25 centesimi di euro, anche sul diesel, nei prossimi mesi di maggio e di giugno. Il termine dell’attuale sconto è fissato al 2 maggio.

Sono previsti 5 miliardi di aiuti destinati a famiglie e imprese all’interno del Def approvato la settimana scorsa dal Consiglio dei Ministri.

Caro carburanti, il Governo proroga lo sconto sulle accise anche a maggio e a giugno?

Stando ad alcune informazioni, lo sconto sulle accise di 25 centesimi di euro verrebbe prorogato sino a giugno grazie all’incasso extra delle accise da parte dello Stato nel corso dei primi mesi di quest’anno.

Caro carburanti prezzi rialzo Pasqua sconto accise
Stazione di servizio (Foto Pixabay.com)

Inoltre, secondo le stesse fonti governative, una parte dei 5 miliardi del Def verranno usati anche come aiuto per gli enti territoriali e per contenere la crescita dei prezzi.

Nei prossimi giorni dovrebbe essere approvato un decreto legge volto alla semplificazione delle procedure relative alle installazioni energetiche.

Il presidente del Consiglio Mario Draghi vuole evitare di finanziare in maniera indiretta la guerra della Russia di Vladimir Putin in Ucraina e sostituire velocemente i 30 miliardi di metri cubi di gas all’anno importati in Italia dalla Federazione russa.

LEGGI ANCHE —> Gratta e Vinci: immigrato vince una fortuna, poi l’amaro epilogo. Cosa è successo

LEGGI ANCHE —> Uova di Pasqua, la classifica del miglior cioccolato. I peggiori e il migliore

Per questa ragione il Premier andrà mercoledì 20 aprile in Angola e giovedì 21 aprile in Congo Brazzaville. Previsto anche un viaggio in Mozambico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.