Allergia primaverile, che cos’è e come difendersi dai fastidiosi sintomi

Molto spesso capita di sentire parlare di questo disturbo e che lo prova direttamente sa che cosa significa. Vediamo, però, come difendersi.

graminace
Piante graminacee (Pixabay)

Secondo alcune statistiche, a quanto pare, non sarebbero un numero ristretto tutti quegli italiani che all’arrivo della stagione primaverile soffrono di alcuni disturbi specifici.

Insomma, a partire dall’inizio dei mesi un po’ più caldi non ci sono soltanto dei vantaggi come, per esempio, le temperature che salgono o i prati in fiore.

Purtroppo, invece, qualcuno incorre ogni volta in alcuni consueti fastidi che solitamente vengono chiamati, per l’appunto, allergie di primavera. Infatti, sono i pollini, in genere emanati dalle piante graminacee, che si cospargono nell’aria circostante e provocano dei disagi a coloro che sono sensibili a questo tipo di problema.

Naturalmente, tutti quelli che incappano in questo inconveniente sanno benissimo di cosa stiamo parlando. Per esempio, ci sono dei sintomi decisamente comuni e che si ripresentano nel periodo in cui avviene l’impollinazione.

Insomma, in altre parole, potreste essere tra quelli colpiti da questa seccante disfunzione se avete alcune reazioni in particolare. Normalmente, infatti, se siete in questa categoria, non vi darà pace il raffreddore, il prurito agli occhi e noterete anche del colore scuro intorno agli occhi, nella zona delle occhiaie.

Ecco alcuni consigli per proteggersi

Così, anche nel caso questa descrizione vi corrisponda, per essere sicuri di avere un’allergia è sempre cosa buona e giusta chiedere un parere professionale e fare un test apposito.

donna che starnutisce
Una donna che che starnutisce (Facebook)

Ma, a questo punto, ci piacerebbe darvi qualche dritta per tenere a bada questo problemuccio o perlomeno per non aggravare la situazione.

Prima di tutto, quindi, se siete soliti viaggiare in auto, ricordatevi che, nel caso azionate l’aria condizionata, siano ben funzionanti i filtri antipolline. E, se è possibile cercate di non scegliere un parcheggio appena nei pressi di aree verdi.

Inoltre, per quanto riguarda l’igiene personale, dovrete avere cura di lavare i capelli un po’ più spesso di quello che facevate già, anche se, come è ovvio che sia, non è consigliato nemmeno esagerare con questa pratica proprio per il bene della vostra chioma stessa.

LEGGI ANCHE –> Usi così la lavastoviglie di casa? Stai commettendo un grave errore

LEGGI ANCHE –> Vuoi pulire i termosifoni al meglio? I consigli utili per non sbagliare

Inoltre, bisogna tenere presente che, dato che si cambia l’aria, qualche polline potrebbe anche entrare in casa. Così, naturalmente, potreste almeno, se non altro, tenere sempre lavato il pavimento e spolverati i mobili e gli altri pezzi di arredamento dell’abitazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.