“Buoni benzina da 100 euro”, la nuova truffa su WhatsApp: come riconoscerla

“Buoni benzina da 100 euro”, stanno arrivando messaggi truffa su WhatsApp: vediamo come funzionano questi tentativi di phishing, come riconoscerli e come difendersi.

Buoni benzina 100 euro truffa WhatsApp
Chat su smartphone (Foto Pixabay.com)

Negli ultimi tempi i prezzi dei carburanti hanno raggiunto livelli vertiginosi. Si tratta di aumenti che stanno incidendo non poco nei portafogli degli automobilisti (e non solo).

Per questo motivo sempre più persone sono alla ricerca di possibili offerte che possano far risparmiare qualcosa ai distributori.

Spesso in tanti si affidano alla rete, ai social network oppure alle applicazioni di messaggistica istantanea.

Ed è proprio in una di quelle più famose, WhatsApp, che in questi giorni sta circolando una truffa che rischia di fare molte vittime.

Si tratta di tentativi di phishing che circolano proprio sulla popolare app che utilizziamo in molti per comunicare con amici, familiari, conoscenti e colleghi.

Negli ultimi giorni a diverse persone è arrivato un messaggio che invita gli utenti che lo ricevono a cliccare su un link per poter ricevere dei buoni benzina (inesistenti) da ben cento euro, offerti direttamente da alcune stazioni di servizio.

“Buoni benzina da 100 euro”, la truffa su WhatsApp: funzionano questi tentativi di phishing

Un’offerta all’apparenza decisamente invitante, soprattutto in questi giorni, visti i prezzi dei carburanti che stanno raggiungendo quote davvero pazzesche.

Buoni benzina 100 euro truffa WhatsApp
Chat su smartphone (Foto Pixabay.com)

I messaggi ricevuti da alcuni utenti riportano contenuti simili a questo.

Da oggi tutte le stazioni regaleranno 10.000 buoni benzina da 100 € per protesta contro il governo e la guerra. Qui sotto è spiegato come ricevere il buono, prima che finisce.

Come detto, assieme a queste frasi vi è anche un link. Si tratta di un indirizzo internet che riporta ad un sito che invita ad inserire molte vostre informazioni personali per poter ricevere questi buoni benzina, in realtà inesistenti.

Infatti stiamo parlando di tentativi di phishing che mirano solo ad ottenere le informazioni personali degli utenti.

LEGGI ANCHE —> Tumore al pancreas: che conseguenze può avere la malattia che ha colpito Fedez

LEGGI ANCHE —> Vite al limite, scomparsa una delle protagoniste più amate del programma

Nessun buono benzina all’orizzonte dunque, ma solo una truffa che viene messa in atto da malviventi tramite l’invio di questi messaggi di phishing sulla popolare app di messaggistica istantanea. Il consiglio per tutti è quindi quello di non aprire mai questi link.