I pensieri possono cambiare il tuo cervello: la scoperta rivoluzionaria dalla scienza

Secondo le ultime ricerche effettuate, quindi, pare proprio che siano decisive le nostre sensazioni nella struttura cerebrale.

Emozioni
Varie tipologie di pensieri (Pixabay)

Ognuno di noi, durante la nostra vita, dobbiamo affrontare, per forza di cose, diverse situazioni, sia che possano apparirci interessanti o meno.

Tutto ciò, quindi, concorre a farci sempre di più un’esperienza precisa e a mettere nel nostro bagaglio personale insegnamenti e dritte che ci sono utili per fronteggiare eventi futuri simili.

Per questo motivo, è importante saper trarre beneficio dai propri errori e cercare di fare tesoro di quello che si impara, giorno dopo giorno. Naturalmente, poi, il modo di reagire alle circostanze che, volenti o nolenti, ci capitano è differente a seconda della persona coinvolta.

A tal proposito, si potrebbe affermare che entri in gioco la psicologia e tutto questo affascinante mondo che ci permette di capire meglio i nostri comportanti. Tuttavia, come è facile intuirlo, non è questa la sede per effettuare un approfondimento del genere, seppur intrigante.

Così, vorremmo soffermarci, però, su un aspetto assolutamente fondamentale che forse non è chiaro e neppure contemplato dalla maggior parte di noi. Al di là di coloro che fanno studi in questo senso, non sempre è cosa molto scontata quella che stiamo per scrivervi nelle prossime righe.

Le scoperte recenti riguardo al funzionamento della nostra psiche

Secondo le ultime ricerche, infatti, sembra che sia decisamente importante controllare i nostri pensieri che in maniera inevitabile generano delle sensazioni mentali. Ciò sta a significare che se proviamo qualcosa di positivo o di negativo, la nostra psiche potrebbe modificarsi a seconda della tipologia di quello che sentiamo.

Konstantin Stanislavskij
Konstantin Stanislavskij, regista e attore teatrale (Instagram)

In altre parole, se effettuiamo in modo costante alcuni pensieri, questi potrebbero addirittura andare a coinvolgere la struttura cerebrale e addirittura modificarla. Proprio per questo motivo, in tal senso, bisognerebbe prendere spunto da ciò che i grandi del teatro hanno insegnato agli aspiranti attori.

Konstantin Sergeevič Stanislavskij è stato un celebre e talentuoso regista teatrale che ha dato un immenso apporto all’ambito della recitazione e la sua attività si colloca tra l’Ottocento e il primo Novecento.

Il maestro, in effetti, aveva ideato un metodo che tutt’ora è utilizzato anche da diverse star hollywoodiane ed è il fondamento su cui si basa l’Actor’s Studio.

LEGGI ANCHE –> Oroscopo, ottime notizie per questi segni. Le previsioni delle stelle

LEGGI ANCHE –> Monete rare, quel difetto che vale una fortuna: fate attenzione ai vostri portafogli

Stanislavskij ci può venire in aiuto anche nella vita quotidiana, poiché insegna come ripescare le emozioni che abbiano vissuto in passato per riprovarle in questo momento. Se vogliamo, dunque, che la nostra struttura psichica migliori, dovremmo fare nostre le sensazioni positive che ricordiamo di aver avuto in precedenza.