Tre vigili urbani nei guai: avrebbero intascato i soldi delle multe pagate in contanti

Tre vigili urbani della Municipale in servizio al Git (Gruppo Intervento Traffico) avrebbero intascato i soldi delle multe pagate in contanti dagli automobilisti.

Tre vigili urbani avrebbero intascato soldi multe
Multa su un’auto (Getty Images)

Secondo quanto riportato da Leggo, tre vigili urbani della Municipale in servizio al Git (Gruppo Intervento Traffico) si sarebbero intascati i soldi delle multe pagate in contanti dagli automobilisti.

I tre agenti del Corpo della Polizia municipale sarebbero indagati dalla Procura di Roma che ha aperto un’inchiesta a seguito di alcune denunce presentate da alcuni conducenti di vetture con targa straniera e da persone non residenti nel nostro Paese. Questi guidatori avevano ricevuto una cartella esattoriale con l’iscrizione a ruolo della multa, pur avendola già pagata ai vigili.

Difatti, stando alla legge, chi possiede un’auto con targa straniera, residente in Italia o all’estero, è tenuto al pagamento della contravvenzione direttamente ai vigili. In qualche caso però evidentemente, nonostante il pagamento “a vista” della multa, si sono visti recapitare una cartella esattoriale a casa.

Roma, i tre vigili urbani della Municipale in servizio al Git (Gruppo Intervento Traffico) avrebbero intascato i soldi delle multe

L’articolo 207 del Codice della Strada recita così.

Quando con un veicolo immatricolato all’estero o munito di targa EE viene violata una disposizione del presente codice da cui consegue una sanzione amministrativa pecuniaria, il trasgressore e’ ammesso ad effettuare immediatamente, nelle mani dell’agente accertatore, il pagamento in misura ridotta previsto dall’art. 202. L’agente trasmette al proprio comando od ufficio il verbale e la somma riscossa e ne rilascia ricevuta al trasgressore, facendo menzione del pagamento nella copia del verbale che consegna al trasgressore medesimo.

LEGGI ANCHE —> Scontro auto contro scooter: giovane perde la vita. Inutili i soccorsi

Tre vigili urbani avrebbero intascato soldi multe
Multa su un’auto (Getty Images)

I tre vigili urbani invece si sarebbero tenuti le somme ricevute. A quel punto avrebbero rilasciato una ricevuta agli automobilisti denunciando però successivamente di aver smarrito il libretto delle quietanze.

LEGGI ANCHE —> Marco Simoncelli, spunta il rimpianto più grande dopo la tragedia: “Ho sbagliato io tutto”

Sembra che ciò sia proseguito alcuni anni. Non si conosce l’entità delle cifre che i tre agenti si sarebbero intascati in questa maniera sottraendoli alle casse della Capitale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.