Follia Capodanno: colpito da un proiettile vagante fuori al balcone. Le sue condizioni

Follia Capodanno nella città di Napoli, colpito da un proiettile vagante fuori al balcone. Le ultime notizie e novità sulle sue condizioni di salute.

Notte Capodanno
Fuochi d’artificio (Pixabay)

Il 2022 è ufficialmente iniziato da diverse ore e anche quest’anno ha portato, come di consueto, diversi incidenti causati dai fuochi d’artificio. La follia di Capodanno, quindi, si è verificata, immancabilmente, anche quest’anno. Oltre al suono dei botti anche quelle delle ambulanze e della polizia.

In molte città e località sono stati imposti dei veri e propri divieti sullo sparo dei botti, ma queste proibizioni non hanno impedito, alle solite teste calde, di divertirsi ad usare le pistole vere o finte che siano. Molti cittadini immorali non hanno rispettato le diverse ordinanze prescritte.

Nella bellissima città di Napoli, artefice, ahimè, di tanti episodi di San Silvestro finiti al Pronto Soccorso, anche quest’anno non ne ha fatto sentire la mancanza. Oltre ai botti, sono stati sparati anche dei colpi di pistola vaganti. Uno di questo ha colpito al petto un uomo che era uscito sul balcone della propria casa.

Lo stato di salute dell’uomo colpito

Il signore in questione avrebbe avuto la brillante idea di portarsi fuori  per accendersi una sigaretta. Fato ha voluto che, proprio in quel medesimo istante, un proiettile sparato, in caduta, avrebbe centrato la parte sinistra del suo torace. Subito accortosi della situazione è corso in ospedale.

Il giovane di 40 anni, originario dello Sri Lanka, ha ricevuto immediatamente aiuto dall’ospedale dei Pellegrini. Tutti i presidi già erano allertati per eventuali incidenti inerenti ai festeggiamenti di fine anno. Sovente e annualmente, ci si ritrova con dei feriti, non solo per colpa dei botti, ma anche da chi ha quel malefico piacere di festeggiare il nuovo anno usando una calibro in piena tranquillità e incoscienza.

LEGGI ANCHE -> Tragico incidente stradale, l’omicida esce allo scoperto: parole sconvolgenti

LEGGI ANCHE -> Tragedia in casa: bimba di 5 anni intossicata per errore da cocaina. Era del padre

Il signor Emilio Francesco Borrelli, consigliere regionale appartenente al partito dei Verdi, si è visto il suo sito inondato di video e denunce verso tutti quegli individui che usano le pistole nelle solennità. La notte dell’arrivo del nuovo anno viene così trasformato in momenti di aberrazione totale solo perchè c’è la presunzione della temerarietà. Qual è l’utilità di sparare colpi con pistole, vere o presunte siano non ci è dato sapere. Eppure sembra che i fuochi d’artificio regalano uno spettacolo di luce, gioia e meraviglia, ma forse a loro non basta, hanno bisogno di sentirsi unici sfoderando un’arma senza tenere conto delle conseguenze. Al sicuro loro al sicuro tutti..questo è l’ardimentoso slogan stampato nel loro cervello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.