Tragedia stradale, schianto fatale tra auto e furgone: minorenne perde la vita

La tragedia è avvenuta questa mattina, in provincia di Novara. 

Tragedia stradale, schianto fatale tra auto e furgone: minorenne perde la vita
Ambulanza (Foto da Facebook)

Il drammatico incidente stradale è avvenuto intorno alle 7:30 di mattina a Cavaglietto. Lo scontro ha coinvolto un furgone ed un’autovettura sulla quale stavano viaggiando madre e figlia. Giada Cantoia, di 13 anni è deceduta sul colpo, mentre la madre Sabrina Boscolo di 56 anni si è spenta nelle scorse ore a causa delle numerose ferite riportate.

Lievi contusioni per l’uomo alla guida del furgone. Madre e figlia stavano percorrendo la strada statale tra Bogogno e Cavaglietto, per accompagnare la ragazza a scuola e successivamente recarsi a Ghemme, dove lavorava la donna. Quando si sono scontrate con il furgone. L’autista del mezzo è ancora in stato di choc dopo il terribile scontro frontale.

Le dinamiche dell’incidente sono ancora in fase di accertamento, sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118, la polizia locale e stradale ed i Vigili del fuoco.

Incidente stradale in provincia di Novara, perdono la vita madre e figlia.

Le dinamiche del tragico incidente che ha portato alla morte madre e figlia sono in fase di accertamento, un dramma che ha scosso la piccola comunità locale.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ASAPS ITALIA (@asaps_italia)

Secondo le prime notizie riportate, la giovane ragazza sarebbe deceduta nell’impatto mentre la madre, trasportata d’urgenza con l’elisoccorso all’ospedale Maggiore di Novara, è morta a causa della gravità delle ferite riportate.

Altre due vittime che si aggiungono al bollettino nero del 2021, che dopo la naturale flessione avuta durante il lockdown, registra nuovamente un’incremento degli incidenti stradali.

LEGGI ANCHE–> Dramma nella notte, auto precipita nel burrone: due giovani perdono la vita: che tragedia! 

LEGGI ANCHE–> Scontro frontale tra auto e moto: uomo perde la vita. Una tragedia immane

Secondo i dati riportati dall’Asaps, l’Associazione Sostenitori ed Amici della Polizia Stradale, ci sono stati nei primi sei mesi di quest’anno, 48 incidenti pluri mortali, che hanno tristemente coinvolto 105 vittime.

Un aumento del 29,7% con il conseguente aumento del 18% di morti stradali. Sempre secondo i dati emersi, circa la metà degli incedenti gravi avvengono al sud Italia, seguito dal nord e infine il centro.