Denise Pipitone, spunta l’intercettazione clamorosa: “L’ha portata Luigi”. Nuova pista

Nuovi particolari sul caso Denise Pipitone. Storie Italiane, programma targato RAI 1, ha mandato in onda due nuove intercettazioni di Anna Corona, di sua madre e della figlia Alice. Le intercettazioni risalgono allo scorso maggio e presentano nuovi particolari inquietanti.

Giacomo Frazzitta (Facebook)
L’avvocato di Piera Maggio Giacomo Frazzitta (Facebook)

Innanzitutto si fa riferimento a un certo Luigi, il quale, secondo quanto affermato in quell’occasione da Anna Corona, avrebbe portato a loro la piccola Denise. Nella stessa intercettazione è possibile sentire Alice, figlia di Anna Corona, rivelare alla madre di non essere andata al mercato, come dichiarato ufficialmente. Le rivelazioni di Alice hanno provocato una dura reazione da parte della Corona, che ha intimato alla figlia di non farne parola per nessuna ragione al mondo.

Denise Pipitone e la lotta per la verità

Spunta poi un “innominabile”, entità molto misteriosa alla quale, secondo Anna Corona, bisogna a tutti i costi impedire di arrivare. “Quello che io cerco è la verità – è quanto detto dalla Corona a sua madre – Quando ti dico non lo nominare non lo devi nominare, innominabile deve essere, non devono andare da lui

piera maggio guarda
Piera Maggio, madre di Denise Pipitone (Instagram)

Appena due settimane fa, Piera di Maggio aveva depositato l’opposizione alla richiesta di archiviazione per la morte di Denise Pipitone.

L’origine della vicenda risale al 1º settembre 2004. Denise Pipitone aveva quasi 4 anni ed era la figlia di Piera Maggio e di Pietro Pulizzi (pur essendo stata riconosciuta da Toni Pipitone). Denise scomparve da Mazara del Vallo, vicino Trapani, di fronte all’abitazione della nonna mentre inseguiva un cuginetto.

Leggi anche –> Strage di Stresa, svolta clamorosa per il piccolo Eitan: la notizia è di poco fa

Leggi anche –> Fucilato durante un furto in casa: il terribile omicidio dopo l’incredibile scoperta

Gli inquirenti hanno stabilito nel corso delle lunghe indagini che la piccola sarebbe stata rapita, pur non avendo le prove necessarie a condannare definitivamente i sospettati.

Tra questi compariva chiaramente la sorellastra di Denise, Jessica Pulizzi (figlia di Pietro e di Anna Corona, sua ex moglie). Oltre a Jessica figuravano tra i sospettati il fidanzato dell’epoca, Gaspare Ghaleb, che viveva a pochi metri dal luogo della scomparsa, e la stessa Anna Corona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *