Tragedia casalinga, anziana donna muore accoltellata: ipotesi di omicidio volontario

Un giallo terribile è accaduto in questi giorni in una città del Sud Italia. Al momento si stanno svolgendo le indagini.

quartiere carrassi
Scorcio del quartiere Carrassi a Bari (Instagram)

Una vera disgrazia ha lanciato nello sconforto la città di Bari. Una donna, come da titolo, è stata uccisa a seguito di alcuni colpi inferti violentemente tramite un coltello. Un dramma che ancora è difficile da definire con precisione.

La protagonista di questo funesto avvenimento si chiamava Anna Lucia Lupelli, un ottuagenaria che viveva, per l’appunto, nella località pugliese suddetta. La donna abitava da sola, quindi, al momento è ancora piuttosto arduo capire chi possa aver commesso questi atti di violenza.

A tal proposito, è stata avanzata l’ipotesi di una rapina finita nella maniera peggiore, anche se, per la verità, chi di dovere non ha trovato segni di effrazione sulla porta della sua abitazione che è risultata persino chiusa. Si pensa, quindi, che la stessa possa aver aperto di sua spontaneità al malvivente.

La vittima, per la precisione, abitava in via Andrea Gabriele, nel quartiere Carrassi e il suo corpo è stato trovato senza vita sul pavimento della cucina. In seguito, Vigili del fuoco perciò sono entrati insieme con le forze dell’ordine e i soccorritori.

Sono in corso le indagini per accertamenti

Nel momento del rinvenimento del cadavere, il corpo presentava circa sei evidenti segni di coltellate. Nel luogo del delitto sono accorsi anche la Squadra Mobile di Bari e la Polizia scientifica.

polizia
(Instagram)

LEGGI ANCHE –> Lite in famiglia finisce in tragedia, figlio muore per mano della madre: la terribile vicenda

Tuttavia, gli accertamenti sono stati dati in affidamento al professor Francesco Introna che se ne occuperà all’interno dell’Istituto di medicina legale del Policlinico di Bari.

L’indagine, invece, verrà effettuata dal pm Claudio Pinto che per ora ha ipotizzato un omicidio volontario, e ben presto sarà analizzato il corpo ed eseguita anche l’autopsia.

Comunque sia, da quello che è stato riportato, non si è ancora nemmeno sicuri se l’omicidio risalga a due giorni prima rispetto a quello del ritrovamento.

LEGGI ANCHE –> Tragedia in strada: scontro fatale auto monopattino. Morto 34enne

Sembra che peraltro nessuno si sia accorto di questo crimine e che non ci siano dunque dei possibili testimoni. I familiari inoltre hanno spiegato che non avevano sentito la parente per diversi giorni ed è per questo motivo che si erano allarmati, temendo che fosse successo qualcosa di grave.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *