Cristiano Ronaldo si regala un nuovo bolide della strada: è l’auto dei sogni

E’ iniziato il “cambio di stagione” per Cristiano Ronaldo: il bomber portoghese sta trasferendo il suo prestigioso garage da Torino a Manchester. Tra le tante auto di lusso, c’è una nuova arrivata…

Cristiano Ronaldo (screenshot Instagram)

La carriera di Cristiano Ronaldo ha curvato in direzione Manchester: dopo aver trascorso tre anni alla corte di Andrea Agnelli il talento di Madeira ha deciso di tornare nella piazza che lo introdusse al grande calcio, e che lasciò dodici anni fa: il Manchester United.

A seguito di questa decisione Ronaldo ha iniziato a trasferire il suo notevolissimo parco auto in Inghilterra, e così gli appassionati sono tornati a fare il punto sulla quantità di bolidi proprietà del calciatore.

Cristiano e i motori, un legame indissolubile

Forte di un nuovo contratto milionario (si parla di circa 20 milioni a stagione di solo stipendio….), Cristiano Ronaldo ha deciso di regalarsi un oggetto prezioso. La scelta è così ricaduta su una Lamborghini Urus di colore argento, costata la modica cifra di 186.792 euro.

La supercar ha ben 500 cavalli ed 85o Nm di coppia, e non è certo l’unico gioiello di casa.

Cristiano Ronaldo pensieroso
Cristiano Ronaldo (Instagram)

Ad arricchire un parco auto stimato al valore di 17 milioni di sterline (oltre 19 milioni di euro) fanno bella mostra di sé una Ferrari Monza da 1,63 milioni, una Bugatti Chiron da 2,5 milioni ed una Bugatti Veyron Grand Sport costata 1,98 milioni,

VEDI ANCHE—> Belen Rodriguez umiliata da Pio e Amedeo

Di sicuro, al volante Cristiano non si annoia. Solo il mese scorso  aveva sfoggiato su Instagram una Mercedes classe b Brabus, del valore di circa 300mila euro.

VEDI ANCHE—-> Domenica In, Mara Venier carica per il ritorno: ecco cosa cambierà

Di sicuro, Cristiano ha i mezzi per vivere una vita fuori dal comune. La solidità economica gli permette di togliersi parecchi sfizi e di viaggiare molto, spesso in compagnia della fidanzata Georgina Rodriguez.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *