Ferrari, un capolavoro della scuderia va all’asta: tutti i dettagli

La Ferrari 250 GT Berlinetta Tour de France sarà all’asta ad agosto. Un capolavoro che può valere più di 10 milioni di euro.

Asta Ferrari
Asta Ferrari pixabay

Il prossimo agosto una delle 72 Ferrari 250 GT Tour de France sarà messa all’asta da RM Sotheby’s, che ha una lunga conoscenza di automobili del “Cavallino Rampante”.

Una Ferrari 250 GT LWB “Tour de France” del 1958, la numero 52 dei 72 modelli usciti dalla fabbrica di Maranello sarà messa in vendita il prossimo 13-14 agosto. Attualmente non ci sono stime ufficiali, ma si pensa che l’automobile possa essere venduta per un cifra superiore ai 10 milioni di euro.

Modello unico per le sue caratteristiche con un telaio 1031 GT

In origine era verniciata nel colore Alfa Romeo “Giulietta Blue” con una striscia rossa in stile Le Mans e rivestimenti interni marrone Havana.

Asta Ferrari
Asta Ferrari pixabay

I dettagli vennero richiesti dal proprietario originale, Jacques Peron, industriale francese ed esperto pilota d’auto che durante la sua carriera partecipò più volte alla 24 ore di Le Mans e vinse il Rally del Marocco in due occasioni, nel 1951 e nel 1953.

Fiammante, storica ed esclusiva sono alcuni degli aggettivi con i quali si può descrivere questa vettura che solo pochi fortunati potranno permettersi di acquistare.

I dettagli sono unici, furono commissionati direttamente da Peron. Il motore con specifiche 250 TR, il cofano incernierato per una più facile manutenzione su strada, il freno a mano montato sul tunnel della trasmissione per le partenze da fermo in salita, lo spazio per due ruote di scorta in caso di gare di durata, un amperometro al posto dell’orologio e un altimetro per calcolare quando variare i getti del carburatore.

L’ennesimo modello della storia della Rossa messo all’asta ha subito un restauro che segue standard rigorosi. Ai tempi Peron aveva richiesto che la 250 GT Berlinetta fosse pronta almeno tre settimane prima del Tour de France del 1958, a cui avrebbe partecipato, per avere il tempo di provarla, prendere confidenza al volante e risolvere eventuali problemi.

Il tutto è documentato dalla corrispondenza tra la casa di Maranello e il pilota, conservata in copia. L’esemplare è probabilmente tra le più belle Berlinette “Tour de France” in circolazione.

LEGGI ANCHE-> DILETTA LEOTTA CONQUISTA LA SARDEGNA: SENZA CAN SCATENA IL WEB

LEGGI ANCHE -> MANESKIN, DAMIANO CHIEDE SCUSA: PER LUI L’ACCUSA E’ DURISSIMA

Adesso bisogna attendere, fino alla vendita della vettura bellissima, e scoprire se qualche fortunato acquirente sarà disposto a offrire l’equivalente di 10 milioni di euro o anche più.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *