Lutto nello spettacolo, addio al grande regista: il cordoglio in lacrime dei colleghi

Scomparso grande regista televisivo, ha lavorato a molte trasmissioni con Fazio, Celentano e Morandi.

È morto all’età di 66 anni il noto regista del piccolo schermo, Paolo Beldì. Celebri le trasmissioni ideate e dirette, da Quelli che il calcio alle tre edizioni del Festival di Sanremo. Nel corso della sua carriera ha lavorato con molti volti noti.

Beldì ha esordito negli anni 80 come aiuto regista in tv, grazie ai consigli del suo maestro Beppe Recchia. In quegli anni è uno dei registi più attivi della neonata Fininvest.

Nel 1987 fa il suo esordio nel varietà grazie ad Antonio Ricci che lo chiama a dirigere le trasmissioni Lupo solitario e nell’88 Matrjoska.

Lutto nello spettacolo, addio al grande regista: il cordoglio in lacrime dei colleghi
Paolo Beldì (Screenshot Instagram)

Negli anni successivi firma alcuni dei programmi più celebri di Mediaset e Rai, collaborando anche con Adriano Celentano a Svalutation e Francamente me ne infischio, del 1999.

Successivamente a Rockpolitik e La situazione di mia sorella non è buona rispettivamente del 2005 e del 2007.

Nel 2009 collabora con Gianni Morandi nello show domenicale, Grazie a tutti, in onda su Rai 1. Inoltre nel 2012 è tornato a dirigere Celentano nello show Rock Economy, in onda su Canale 5 dall’Arena di Verona.

Morto Paolo Beldì, celebre regista di programmi televisivi molto amati dal pubblico

A comunicare la scomparsa del regista avvenuta venerd’ 2 Luglio a Stresa è stato Il Messaggero, che ha riferito che ha dare l’allarme è stata un’amica di Novara che non riusciva a mettersi in contatto con Beldì.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Marco Masini (@marcomasini_official)

Tra le tante celebrità che hanno salutato il regista anche il cantautore Marco Masini che ha ricordato l’amico scomparso dichiarando:

LEGGI ANCHE–> Striscia la notizia, arrivano conferme sull’indiscrezione delle nuove veline: di chi si tratta

“Oggi se n’è andato un mio grande amico. Paolo era un grande regista, un grande intenditore di musica, amante dei Beatles come me. Ma prima di tutto una persona semplice, vera e sincera”.

LEGGI ANCHE–> Non mi sei piaciuta il duro sfogo di Adriano Celentano sui social: non se lo aspettava

Anche il comico e conduttore Gabriele Corsi, tra i primi a esprimere il suo cordoglio, ha affermando:

Si piange sempre tantissimo quando ti lascia qualcuno con cui hai riso moltissimo. Ciao Paolo, dai tu -lo studio libero-. E buon viaggio”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *