DayDreamer Le ali del sogno, il finale ci lascia un insegnamento

La amatissima fiction girata in Turchia e con protagonista Can Yaman non è solo un’opera di intrattenimento. Cosa ci lascia DayDreamer Le ali del sogno.

Volge a conclusione la nota serie tv ambientata ad Istanbul, che in tantissimi e soprattutto in tantissime ha appassionato nel corso degli ultimi anni.

DayDreamer Le ali del sogno Can e Sanem
DayDreamer Le ali del sogno Can e Sanem Foto dal web

Inutile dire che ci sarà l’happy ending, come era ampiamente prevedibile e come è d’obbligo, in produzioni televisive come quella che ha per protagonista Can Yaman.

A fine settimana sapremo tutto, fermo restando che per arrivare alla felice conclusione, Sanem e Can dovranno comunque superare un paio di curve pericolose.

Galeotta sarà la spedizione per il K2 che vedrà coinvolta anche la terza incomoda Ayça, che in Sanem saprà far scaturire un misto di gelosia e di delusione.

Ma alla fine ci penserà proprio Can ad agire come ogni buon innamorato avrebbe fatto al suo posto. E neppure la tremenda amnesia che lo aveva afflitto dopo l’incidente alla fine sarà sufficiente a fermare l’impulso amoroso ed i veri sentimenti che lo legavano alla sua amata.

Leggi anche –> Jennifer Lopez e Ben Affleck, la prova definitiva: che bomba FOTO

C’è un grosso insegnamento che la fiction ci regala

Possiamo imparare molto da questa vicenda di finzione. Sapete che ogni giorno nel mondo di vicende come quelle descritte in “DayDreamer Le ali del sogno ne succedono per davvero?

Ed in ogni parte del mondo. Quel che il telespettatore deve recepire non è solo semplice intrattenimento ma anche una presa di coscienza.

Leggi anche –> Denise Pipitone, il retroscena sulla storia d’amore di un poliziotto

Leggi anche –> L’Eredità, Insinna fa piangere tutti dalla Fialdini: “Non c’è più”

Bisogna lottare e sudare per arrivare al cuore della persona che ci fa battere il cuore. E dobbiamo scegliere sempre la strada più difficile, anche perché il raggiungimento del traguardo avrà poi un gusto più dolce ed intenso.

L’amore è sforzo, è darsi da fare, lottare e sudare. E se in televisione quel che vediamo è frutto di fantasia, sta a noi riconoscerci nei nostri beniamini e trarre da loro la giusta ispirazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *