Ragazzo suicida dal ponte delle tragedie: aveva 14 anni

Tremendo episodio quello avvenuto nelle scorse ore, con un ragazzo suicida nonostante alcuni abbiano tentato in tutti i modi di fermarlo.

Ragazzo suicida questa mattina ad Ariccia, nota località in provincia di Roma. Le circostanze in cui il giovanissimo si è tolto la vita sono tremende. Lui era un minorenne, aveva quasi 15 anni e ha scelto di porre fine alla propria giovane vita in modo terribile.

Suicidio al Ponte di Ariccia
Suicidio al Ponte di Ariccia Foto da Wikipedia

Lo sfortunato protagonista di questa vicenda si è infatti gettato nel vuoto dal cosiddetto “ponte dei suicidi”, una struttura sopraelevata che si staglia per circa 60 metri di altezza. Già in passato infatti sono avvenute altre tragedie analoghe a quella andata in scena adesso.

Il 14enne è morto sul colpo una volta schiantatosi al suolo, dopo essersi buttato nonostante alcuni passanti lo avessero notato provando anche in tutti i modi a farlo dissuadere. Dopo l’avvenuto dramma, la polizia stradale di Albano ha esaminato la scena, constatando la morte dell’adolescente.

Testimoni oculari riferiscono che il minorenne ha scavalcato il parapetto mentre il ponte di Ariccia era affollato, come in tante altre circostanze, da viaggiatori di passaggio in auto o su altri veicoli. Ed in particolare un uomo e la moglie hanno cercato di fermare il ragazzo suicida, ma senza avere fortuna.

Leggi anche –> Elisa Isoardi confessione choc: ‘l’ultimo è stato Matteo, non l’ho più fatto con un uomo’

Ragazzo suicida, tanti altri i precedenti su quel ponte

Foto dal web

Non si conoscono le circostanze che stanno alla base di questa orribile scelta di uccidersi. Le forze dell’ordine hanno già iniziato a condurre una relativa indagine che vedrà l’interrogatorio di parenti e di amici stretti del ragazzo, oltre che un più che probabile sopralluogo in casa alla ricerca di qualche indizio in merito.

Leggi anche –> Amici 20, una docente fa una rivelazione su una coppia di allievi: non ne potevano più

Leggi anche –> Harry racconta il suo dramma: “Lo facevo ogni sera e non riuscivo a fermarmi”

Al ponte di Ariccia risultano installate delle strutture per impedire agli aspiranti suicidi di portare a compimento i loro biechi propositi. Statisticamente la cosa ha contribuito a ridurre i casi, ma non ad azzerarli.

C’è anche chi richiede un intervento più presente da parte delle autorità locali, con l’istituzione o la implementazione di enti di sostegno in grado di offrire il necessario sostegno psicologico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *