Fedez e la “censura” Rai: ora slitta tutto in tribunale

Importanti novità nel caso Fedez e il discorso portato sul palco del Primo Maggio, la Commissione di Vigilanza ha avanzato pesanti accuse contro di lui.

Fedez
Fedez al Concertone (Screenshot Instagram)

A distanza di quasi un mese dall’incidente pubblico avvenuto sul palco del Concertone del Primo Maggio a Roma e la proverbiale critica di Fedez mossa riguardo la mancata entrata in vigore del DDL Zan, sono giunte novità importanti.

Il rapper aveva accusato inoltre di censura il servizio pubblico che non lo aveva supportato nella sia missiva contro alcune forze del Governo di destra che bloccavano la misura di legge.

Martedì prossimo nel frattempo ci sarà una riunione plenaria della commissione di Vigilanza Rai per rivalutare la questione, anche se tutto ora sembra prenderà una piega molto più pesante e verrà risolto tra i banchi di tribunale.

L’accusa della Rai contro Fedez, la risposta del rapper

Tv Blog ha lanciato una bomba sulla faccenda che ha coinvolto Fedez tre settimane fa. La Rai e la commissione di Vigilanza avrebbero infatti mandato al suo ufficio legale una denuncia scritta per quanto accaduto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FEDEZ (@fedez)

Si parla per l’appunto di una lettera con la pesante accusa di “diffamazione aggravata e per grave danno d’immagine”.

Sull’argomento parla anche l’agenzia di stampa Adnkronos che fa sapere quello che sta succedendo in queste ore negli uffici Rai:

L’accusa del rapper è allo studio di Viale Mazzini che sta decidendo, proprio in queste ore, se querelare Fedez. Se si intraprendesse questo percorso vi sarebbero contorni giudiziari che potrebbero costituire un elemento ulteriore di valutazione per la Commissione.

LEGGI ANCHE —–> Loredana Lecciso come non ti aspetti: tutta la delusione di un “esperimento” mal riuscito

LEGGI ANCHE —–> I Maneskin, protagonisti senza freni all’Eurovision: da non credere

Si attendono ora maggiori chiarimenti che con buona probabilità lo stesso diretto interessato approfondirà, come suo solito, per mezzo social. Un escamotage per dichiarare sempre pubblicamente ciò che lo coinvolge e allo stesso tempo far partecipi i suoi fan che a distanza lo sostengono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *