Franco Battiato, spunta la verità sulla malattia: quali erano le vere condizioni

Oggi si è spento a 76 anni il Maestro Franco Battiato, come stava gli ultimi anni.

Franco Battiato, spunta la verità sulla malattia: quali erano le vere condizioni
Franco Battiato (Screenshot Instagram)

Confermata questa mattina dalla famiglia la notizia della morte del Maestro. Era un po’ di tempo che Franco Battiato aveva preferito limitare a pochissime ed esclusive uscite, la sua presenza in televisione o negli spettacoli.

Le ultime notizie sulla sua salute risalgono ad un preoccupante incidente avvenuto nel 2017, che lo ha costretto a cancellare diverse tappe del suo tour a causa di una caduta che gli è costata la frattura di un femore e del bacino.

Da quell’episodio in poi Battiato ha preferito ritirarsi nella sua casa a Milo, in un semi isolamento, circondato dalle attenzioni e cure della famiglia e qualche caro amico.

Franco Battiato l’incidente, l’isolamento nella sua terra e le voci sulla sua presunta malattia

In seguito all’incidente erano iniziate a trapelare alcune voci su una presunta forma di Alzheimer, diagnosticata a Battiato. Voci apparentemente confermate dalle parole di alcuni amici del musicista.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Franco.Battiato (@franco.battiato_)

Come le parole pubblicate in un post su Facebook dall’amico Roberto Ferri, dove ha dichiarato:

“Erano anni che non stava bene. Lui all’inizio si rendeva conto e mi ripeteva: “Roberto non mi ricordo le cose”. E io gli rispondevo: “Franco, stiamo invecchiando. Non ti preoccupare”. Invece lui stava già scendendo nel limbo. Erano già 4 o 5 anni che aveva iniziato a perdere colpi e chi lo seguiva se ne era accorto”.

LEGGI ANCHE–> “Ciao Maestro, salutaci le stelle”, il commosso saluto della regina dei salotti televisivi – FOTO

Ipotesi che però non ha mai trovato la conferma da parte della famiglia che ha sempre dichiarato: “Una diagnosi di Alzheimer o di demenza senile comunque non è mai stata fatta”. L’amico Ferri però riferisce di alcuni comportamenti che sono sembrati dei campanelli di allarme, come quando ha ricordato:

“Componeva il mio numero, io rispondevo: “Franco, cosa c’è?” ma non proferiva parola. Sembrava un richiamo di aiuto. Era in grande difficoltà… Ho parlato con una persona che non era più quella di prima”.

LEGGI ANCHE–> Lutto nel mondo della musica: scompare il grande artista catanese

Facciamo le condoglianze alla famiglia Battiato e ci stringiamo a loro. Nel ricordo di uno dei musicisti più apprezzati e all’avanguardia del nostro paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *