Ufficiale, nuova squadra promossa in Serie A: di chi si tratta

Pochi minuti fa è arrivata l’ufficialità della nuova squadra che nella prossima stagione militerà in Serie A: di chi parliamo?

Ufficiale, nuova squadra promossa in Serie A: di chi si tratta
Serie B News (Screenshot Instagram)

Da poco è terminata la penultima giornata del campionato cadetto di Serie B, che ha visto diversi colpi di scena sui campi collegati e non con radio ed emittenti tv addette.

Non è la prima volta che il campionato cadetto regala mille emozioni, negli ultimi scorci di giornata, dimostrandosi sempre più equilibrato, ogni anno che passa. La lotta per la salvezza si fa sempre più serrata e avvincente, con Pescara e Cosenza a lottare con unghie e denti per evitare la retrocessione diretta.

La voglia di restare in piedi dell’Ascoli però sembra prevalere e scongiurare allo stesso tempo, gli spareggi. Per decretare l’ultima squadra che scenderà in terza serie, ovvero la Lega Pro. Nei piani alti della classifica, al triplice fischio finale sui vari campi possono esplodere i festeggiamenti di una compagine storica

Serie A, ufficiale il nome della squadra promossa dalla cadetteria

Il campionato cadetto di serie B, della stagione 2020/2021, segnata dall’assenza dei telespettatori sugli spalti, causa Covid-19 ha emesso già il suo primo verdetto, nei piani alti della classifica. E’ stata una cavalcata straordinaria, quella di una società storica che ha militato ad ampi tratti nella massima serie calcistica.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da SerieBnews.com (@seriebnewscom_)

Per la compagine dai colori sociali azzurri si tratta della settima promozione in Serie A della sua storia. Una squadra che conferma la maturità calcistica raggiunta con l’esperienza a fasi alterne tra la Serie A e la Serie B. La squadra in questione, che l’anno prossimo giocherà nella massima categoria calcistica è quella comandata dal presidente, Fabrizio Corsi.

Per l’Empoli Football Club si tratta di una vera e propria rivincita dopo l’amarissima retrocessione ottenuta due anni fa, in seguito alla sconfitta maturata a San Siro contro l’Inter, all’ultima giornata.

Leggi anche –> Incidente a Pasqua, muore a 21anni dopo un tremendo schianto

LEGGI ANCHE —–>  Whatsapp, la novità è una vera rivoluzione: ora tutti possono farlo

Allora fu una gara pazzesca, senza colpi di esclusione con i nerazzurri (oggi campioni d’Italia) in corsa per un posto in Champions League e la compagine toscana, con il coltello fra i denti per evitare un’insperata salvezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *