Tonino Lamborghini, svelata la verità sul padre di Elettra: ecco cosa c’è dietro il suo lusso

Sapete chi è veramente Tonino Lamborghini, padre di Elettra ed imprenditore. Svelato cosa c’è dietro il suo lusso.

Chi conosce la star del twerking e dello spettacolo italiano, Elettra Lamborghini non può non sapere che dietro la sua famiglia vige un impero di lusso incommensurabile. Non a caso i genitori della pop star musicale le hanno assegnato un secondo nome. Quel “Miura” che non tutti hanno ben compreso a cosa si riferisse.

Tonino Lamborghini, padre di Elettra

Il soprannome deriva da una serie di invenzioni, frutto di oltre mezzo secolo di storia del conosciutissimo marchio autmobilistico,  “Lamborghini”, tra i più in voga del panorama imprenditoriale terrestre. La “casa” madre ha creato, infatti una serie di modelli d’auto da sogno tra cui “350 GT” e la stessa “Miura”.

I fan più curiosi di Elettra hanno collegato la figura del padre, Tonino Lamborghini, come principale erede a raccogliere le redini della nota casa di auto di lusso, ideata nel 1963. Ma in realtà la storia dice altro: scopriamolo insieme

Tonino Lamborghini, la vera eredità del padre di Elettra

Per chi non sapesse, il padre della celebre cantante e star del “Twerking”, Elettra Lamborghini, ovvero Tonino Lamborghini non è risultato all’anagrafe della casa madre di lusso, come il vero erede dell’Azienda, fondata negli anni ’60.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tonino Lamborghini (@tonilambo1)

In realtà La Lamborghini S.P.A., neanche dieci anni dopo la fondazione è passata nelle mani di un gruppo di imprenditori svizzeri, capitanati da Georges-Henri Rossetti. Oggi, invece è accorpata al Gruppo Tedesco “Audi V-W”.

In molti sono rimasti spiazzati da questa notizia, ma ciò che corrisponde alla realtà che non tutti si aspettavano è che papà Tonino ha ereditato altre aziende del gruppo “Lamborghini”. Quest’ultimo entrò a far parte dell’universo “Lamborghini”, appena dopo aver conseguito la Laurea in Scienze Politiche Economiche, presso l’Università di Bologna.

LEGGI ANCHE —–> Elettra Lamborghini, avete mai visto la mamma? La somiglianza è incredibile

LEGGI ANCHE —–> Vanessa Incontrada: “Presto sposa”, grossa sorpresa ai fans

Nell’immediato ottiene il “pass” di presidente onorario della casa “Oleodinamica S.p.A”. e successviamente vicepresidente di “Calor S.p.A.”, facenti parte del gruppo “Lamborghini”. Nel 1982 diventa fondatore in “pectore” della “Tonino Lamborghini Style and Accessories”, un “ramo” prestigioso dell’azienda automobilistica, fondata dai suoi avi.

Così, Tonino ha deciso di dare una svolta definitiva alla storia di questo marchio di lusso, conosciuto a livello internazionale. Dando seguito alle invenzioni e ispirazioni dei suoi padri fondatori, nel campo del marketing con design e accessori di lusso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Trackside Gear (@tracksidegear)

Orologi, occhiali e pelletterie varie iniziano a diventare con il tempo, il simbolo pubblicitario di molti ristoranti e hotel di lusso, presenti sul territorio nazionale. Il nuovo brand “Lamborghini” ottiene i diritti per sfondare anche oltreoceano. Dove Tonino decide di aprire il primo negozio monomarca a Hong Kong. Favorendo, dunque l’espansione dell’allora inesplorato mercato asiatico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *